In occasione del IV anniversario dell’elezione di Papa Francesco (13 marzo) il direttore del settimanale diocessano L’Amico del Popolo di Agrigento, Carmelo Petrone, ha ha intervistato il cardinal Francesco Montenegro, presidente di Caritas italiana e arcivescovo ci Agrigento. Dall'intervista traspare l'amicizia che lega Francesco, vescovo di Roma a Francesco, vescovovo di Agrigento; e poi i ricordi personali, gli incontri, la reciproca stima, ma ancora il viaggio a LampedusaLampedusa, la scelta di crearlo Cardinale, i tratti magisteriali e pastorali di questi 4 anni di pontificato.

(guarda il video)

 

 

Leggi tutto...

 

Circa tre mila fedeli ai piedi della Cattedrale di Agrigento non si vedevano dai tempi della visita di Papa Giovanni Paolo II. L’occasione per rivedere la chiesa agrigentina ai piedi della sua “mamma” malata è stata la celebrazione del Giubileo diocesano che ha visto accorrere fedeli provenienti da tutta la diocesi. Con una processione che si è snodata da piazza Vittorio Emanuele salendo per la via Gioeni e la via Plebis Rea, tra canti e preghiere si ci è ritrovati in piazza Bibbiria per un momento penitenziale a cui è seguito l’attraversamento della Porta Santa. Una porta un po’ atipica rispetto a quelle che in questi mesi sono state aperte e varcate. Una porta non all’interno di una chiesa ma per strada, una porta doppiamente simbolica: dal suo passaggio si giunge alla Cattedrale di Agrigento chiusa da cinque anni per questioni di sicurezza dovuta alla fragilità del pendio su cui poggia e dal suo passaggio si mette in evidenza il nostro essere chiesa in uscita che abita le strade ed i luoghi del vivere quotidiano portando il messaggio di un mondo diverso fondato sull’amore. Ad accogliere i fedeli il coro diocesano in una piazza don Minzoni parata a festa ed una via Duomo mai vista senza auto. Una celebrazione eucaristica in cui affidandosi alla Madonna la Chiesa agrigentina ha ancora una volta accolto le parole dell’Arcivescovo, card.Francesco Montenegro, che risuonano come un invito a non avere paura, ad avere coraggio; sono un invito a laici, sacerdoti, diaconi, religiosi e religiose ad essere chiesa sempre più in uscita. Con il sole che tramontava dietro il Seminario vescovile ai piedi di una Cattedrale la cui facciata, al sole del tramonto, assumeva riflessi dorati, la chiesa che è in Agrigento ha voluto chiedere misericordia al Padre per i giorni a venire e manifestare tutta la propria vicinanza alla Chiesa Madre della Diocesi.

 

 

 

Leggi tutto...

Sabatoo 24 settembre, ai piedi della Cattedrale di Agrigento, la “mamma malata”, la Chiesa agrigentina ha celebrato, sul tema “Venne a porte chiuse e stette in mezzo” (Gv 20,26), il Giubileo diocesano nell’Anno della Misericordia.  Non si vedevano tanti fedeli, circa tremila, in piazza don Minzoni dai tempi della visita di Papa Giovanni Paolo II.  Presbiteri, diaconi, religiose e religiosi, fedeli laici delle 194 parrocchie dell’arcidiocesi di Agrigento, si sono ritrovati attorno al Vescovo, segno visibile dell’unità della chiesa per celebrare l’Eucarestia. Il momento giubilare ha avuto inizio con il pellegrinaggio che da piazza Vittorio Emanuele salendo per la via Gioeni e la via Plebis Rea, tra canti e preghiere, ha visto una sosta in piazza Bibbiria per un momento penitenziale a cui è seguito l’attraversamento della Porta Santa mentre l’arcivescovo aspergeva con l’acqua quanti vi passavano , per concludersi in pizza don Minzoni dove è stata celebrata l’Eucarestia. I pellegrini hanno attraversato una Porta Santa particolare (vedi Video), non quella della Cattedrale, chiusa da tempo per una grave instabilità strutturale, ma quella allestita per strada, all’imbocco di via Duomo che l’Arcivescovo, nella lettera di convocazione e durante l’omelia (vedi testo integrale a pag. 4) ha voluto rileggere come un gesto simbolico: «C’è una porta – ha scritto - che avremmo dovuto aprire e attraversare, ma non abbiamo potuto farlo per ovvie ragioni: quella della Cattedrale. Le sue porte chiuse, soprattutto in quest’Anno Giubilare, costituiscono per tutti noi un fortissimo richiamo a una riflessione sincera e a una conversione autentica.

Vedi anche : "Giubileo Diocesano: ai piedi della Mamma malata"

 

Leggi tutto...

Versione web de L’Amico del Popolo, settimanale cattolico agrigentino – iscrizione n°32 Tribunale di Agrigento del 14 nov 1955
Sede: via Duomo, 102 – 92100 Agrigento – Tel: 0922/24345 - Partita IVA: 01821530845
customized by LAB24

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori.

Continuando la navigazione su questo sito, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Per saperne di piu'

Approvo

 

Utilizzo dei cookies

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’ utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso espressi in questo documento.

Che cosa sono i cookie?
I cookie sono file di testo che contengono pacchetti di informazioni che vengono memorizzati sul tuo computer o sul tuo dispositivo mobile tutte le volte che visiti un sito online attraverso un browser. Ad ogni successiva visita il browser invia questi cookies al sito web che li ha originati o ad un altro sito. I cookies permettono ai siti di ricordare alcune informazioni per permetterti di navigare online in modo semplice e veloce.

Ci sono due principali tipi di cookie: i cookie di sessione e cookies permanenti. I cookie di sessione vengono eliminati dal computer automaticamente quando chiudi il browser, mentre i cookie permanenti restano memorizzati sul tuo computer a meno che non siano eliminati o raggiungano la loro data di scadenza.

I cookie sul nostro sito
lamicodelpopolo.it, titolare del trattamento, utilizza sul sito i seguenti cookies, con le relative finalità:

  • Session cookie - I cookie di sessione archiviano e recuperano valori per un determinato utente. Le informazioni sono archiviate lato server e solo l’ID univoco contenuto nel cookie viene condiviso tra l’utente e il server. Le informazioni memorizzate sul server restano in memoria fino alla scadenza della sessione. Il cookie stesso non contiene dati personali.
  • Performance cookie - I Performance cookie raccolgono informazioni anonime circa l’utilizzo che si fa del Sito e ci consentono di migliorarne il funzionamento. Ad esempio ci mostrano quali sono le pagine più frequentemente visitate, ci consentono di verificare quali sono gli schemi ricorrenti d’utilizzo del Sito, ci aiutano a comprendere ogni difficoltà che incontri durante l’utilizzo.
  • Analytics cookie - Gli Analytics cookie sono assimilati ai cookie tecnici e sono utilizzati per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; Inoltre il sito fa uso di cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

Come disabilitare i cookie
Nel caso volessi bloccare cookie ti ricordiamo che questo potrebbe avere un impatto negativo sull’usabilità di alcuni siti web. La maggior parte dei browser ti permette di rifiutare/accettare i cookie. Di seguito ti riportiamo alcune informazioni pratiche per disabilitare i cookie sul browser che stai utilizzando.

Internet Explorer 9

  1. Apri la finestra di Internet explorer.
  2. Clicca su “Strumenti”.
  3. Vai su “Sicurezza” e dopo clicca “Cancella cronologia”.
  4. Spunta il box “cookies” e dopo clicca su “cancella”.
  5. Clicca “Sicurezza” on the sulla barra.
  6. Seleziona “Cancella cronologia”.
  7. Seleziona l’opzione per cookie and e dopo clicca su “cancella”.

Internet Explorer 8
In alternativa, la nuova funzione di Internet Explorer 8 InPrivate browsing consente all’utente di navigare in rete senza lasciare tracce dai siti visitati (inclusi i cookie). Per utilizzare la modalità InPrivate:

  1. Clicca “Sicurezza” sulla barra.
  2. Seleziona "InPrivate Browsing".
  3. Esci da Internet Explorer 7 e chiudi tutte le finestre di Windows Explorer.
  4. Clicca su “Start”, “Run”, ed inserisci inetcpl.cpl e dopo clicca su “OK”.
  5. Sulla scheda “Generale” clicca “Cancella” sotto “Cronologia navigazione” nel box “Proprietà Internet”.
  6. Nel box “Cancella cronologia di navigazione” clicca su “Cancella Cookies”.
  7. Nel box “Cancella Cookies” clicca “sì”.

Internet Explorer 7.x

  1. Esci da Internet Explorer 7 e chiudi tutte le finestre di Windows Explorer.
  2. Clicca su “Start”, “Run” ed inserisci inetcpl.cpl, e dopo clicca su “OK”.
  3. Sulla scheda “Generale” clicca “Cancella” sotto “Cronologia navigazione” nel box “Proprietà Internet”.
  4. Nel box “Cancella cronologia di navigazione” clicca su “Cancella Cookies”.
  5. Nel box “Cancella Cookies” clicca “sì”.

Internet Explorer (tutte le altre versioni)
Internet Explorer salva i cookies in più luoghi in funzione della versione del browser e dal sistema Microsoft Windows utilizzato. Il miglior modo per trovare e cancellare i cookies è di chiudere Internet Explorer ed utilizzare lo strumento di esplora risorse (ad esempio Windows Explorer) e cercare una cartella che si chiami “cookies”.

Google Chrome

  1. Fai clic sull'icona “impostazioni” in alto a destra del menu.
  2. Seleziona “Impostazioni”. Nella parte inferiore della pagina, fai clic su Mostra impostazioni avanzate.
  3. Nella sezione "Privacy" fai clic su Impostazioni contenuti.
  4. Per disattivare i cookie, seleziona Impedisci ai siti di impostare dati (in alternative puoi rimuovere tutti i cookie creati in un intervallo di tempo specifico selezionandolo dall’elenco a tendina).
  5. Seleziona "Cancella dati di navigazione" per cancellare tutte le tracce dei siti che hai visitato.
  6. Seleziona "Cancella cronologia download” per cancellare l’archivio dei file e dei programmi che avete scaricato.
  7. Selezione “Svuota la cache” per cancellare le pagine dei siti inserite in memoria cache.
  8. Puoi anche cancellare le password salvate (quelle che utilizzi per accedere ai siti) e i dati salvati per compilare form (ad esempio nome e cognome).
  9. Poi clicca sul bottone “Cancella dati di navigazione”.
  10. Clicca sul bottone “Chiudi”.

Mozilla Firefox

  1. Nella parte superiore della finestra di Firefox fare clic sul pulsante Firefox e seleziona “Opzioni” poi vai al pannello “Privacy”.
  2. Nel pannello “Cookies” cliccare su “mostra Cookies”.
  3. Per rimuovere un singolo cookie cliccare sulla singola voce nella lista e dopo cliccare sul bottone rimuovi cookie.
  4. Per rimuovere tutti i cookies cliccare sul bottone Rimuovi tutti i cookie.
  5. Dal menù a tendina clicca sulla sottovoce “Preferenze”.
  6. Seleziona la scheda “Sicurezza”.
  7. Clicca sul bottone “Mostra cookies”.
  8. Seleziona dalla lista i cookies che vuoi rimuovere.
  9. Clicca sul bottone “Cancella”.

Safari 1.0 (MacOS X)

  1. Dal menù a tendina clicca sulla sottovoce “Preferenze”.
  2. Seleziona la scheda “Sicurezza”.
  3. Clicca sul bottone “Mostra cookies”.
  4. Seleziona dalla lista i cookies che vuoi rimuovere.
  5. Clicca sul bottone “Cancella”.