XXVI strage di Capaci: Agrigento in marcia

0
Al grido di “Agrigento è nostra non di cosa nostra”, in memoria di Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e degli uomini della scorta, mercoledì 23 maggio, giorno anniversario della strage di Capaci, - mentre a Palermo attraccava la nave della legalità con oltre mille ragazze e ragazzi arrivati in Sicilia per le celebrazioni in occasione del XXVI anniversario...

Discarica abusiva alle porte della città (Video-denuncia)

0
Questa settimana vogliamo segnalare alle autorità competenti , attraverso un video (girato il 21 maggio 2018), una discarica abusiva alle porte di Agrigento. Siamo a pochi metri dalla strada provinciale 1 che dal Quadrivio Spinasanta porta a Villaseta; dopo il passaggio a livello (direzione Villaseta, lato destro) c’è una stradina in terra battuta, di accesso alla zona sottostante dove sistematicamente...

Il 17 maggio convegno sui 40 anni della legge sull’aborto

0
I quarant’anni dall’entrata in vigore della legge 194 e le storie di centinaia di mamme, che sono state ascoltate ed incontrate in un quasi ventennio di attivismo del Centro Aiuto alla Vita Opera don Guanella, portando a nascere oltre mille bambini destinati ad essere abortiti, saranno tra gli argomenti che verranno trattati, giovedì 17 maggio 2018, alle ore 18.30...

Rifiuti: il bando e la realtà

0
Rifiuti e raccolta differenziata, se la caccia agli “sporcaccioni” rimane certamente una priorità per ridurre il fenomeno delle discariche abusive, ci sono delle domande alle quali, ancora oggi, non riusciamo ad avere risposta. Al netto delle posizioni da tifo calcistico (ovvero, c’è chi ritiene che tutto vada bene a prescindere, e chi sostiene che nulla funzioni, a prescindere), ancora oggi...

Una “lapazza” è per sempre

0
Una volta, per la loro provvisorietà, si potevano chiamare soltanto “transenne”, parola che, nella sua radice ricorda la transitorietà. Nella stragrande maggioranza dei casi, si trattava di strutture in metallo o in plastica, rispondenti alle normative e destinate ad essere installate e rimosse alla bisogna. Da un paio di anni a questa parte, invece, ad Agrigento va più di moda...

La più bella città dei mortali “sozzi”

0
L’arrivo della primavera coincide, anche ai tempi d’oggi ove il ritmo delle stagioni sembra non più rispettare l’antico ordine, con il risveglio della natura. Gli arbusti iniziano a rivestirsi di foglie, gli alberi da frutto fioriscono, il sorgere del mattino è allietato dal canto degli uccelli, la temperatura si fa più mite. Nelle città i sensi sono gradevolmente colpiti...

Palazzo San Domenico: Firetto senza maggioranza

0
Quando, nell’ormai lontano 2015, Lillo Firetto sedette per la prima volta sulla poltrona di sindaco, a sostenerne l’azione amministrativa c’erano 22 consiglieri comunali su 30. Una messe di consensi che derivava dall’importante percentuale di voti ottenuti al momento del voto, che però, dopo meno di 3 anni il sindaco ha letteralmente perso per strada: oggi a suo sostegno aperto...

L’Arcivescovo Francesco in visita al cantiere della Cattedrale

0
Ha voluto guardare personalmente l’evolversi del cantiere aperto in Cattedrale, l’arcivescovo Francesco. Giovedì 26 aprile l’arcivescovo ha visionato lo stato di avanzamento dei lavori che sono propedeutici al lavoro sulla collina e alla riapertura funzionale della Cattedrale. Indossato l’elmetto di sicurezza, accompagnato, dal parroco nonché direttore dell’ufficio BB.CC.EE, don Giuseppe Pontillo, dal capo cantiere, Vincenzo Fallea e dai tecnici...

PUM: che non sia solo un elenco

0
Agrigento ha un Pum, un Piano urbano della mobilità. Ma ora deve creare una città “mobile”. Lo strumento di programmazione, infatti, lungi dall’essere un documento strettamente operativo è un lungo elenco di buone, possibili azioni. Niente di male, sia chiaro: sarebbe stato, al contrario, miope pensare (o sostenere, come ha fatto qualcuno) che l’approvazione di uno strumento di programmazione...

Ricordato il maresciallo Guazzelli a 26 anni dall’uccisione

0
“Sottufficiale di elevatissime qualità professionali, impegnato in delicate attività investigative in aree caratterizzate da alta incidenza del fenomeno mafioso, operava con eccezionale perizia, sereno sprezzo del pericolo ed incondizionata dedizione al dovere e alle Istituzioni, fornendo costanti e determinanti contributi alla lotta contro la criminalità organizzata fino al supremo sacrificio della vita, stroncata da proditorio ed efferato agguato criminale....

Ultimi articoli

Peregrinatio Reliquia Livatino: la visita a Gela

0
di Andrea Cassisi Cos’ è la santità? Vivere secondo il messaggio evangelico compiendo il proprio dovere. Sembrerebbe semplice e invece è quasi impossibile ai più....

È ritornato alla casa del Padre don Giovanni Alba

0
Oggi, 1 dicembre 2022, in Palma di Montechiaro, all’età di 97 anni e 77 di ministero presbiterale, don Giovanni Alba è entrato nella Gerusalemme...

Mons. Damiano: “diffondere la cultura della vita e del bene sull’esempio di Rosario Livatino”

0
“Diffondere la cultura della vita e del bene, promuovendo coraggiosamente la giustizia” e “contrastare la cultura del male e della morte, lottando senza mezzi...

consegnato il Premio internazionale “Empedocle” in memoria di Paolo Borsellino

0
“Il valore della pace, l’importanza del fare ciascuno il proprio dovere per garantire una società in cui prevalgano legalità, rispetto e giustizia” e ancora...

Santa Elisabetta ha festeggiato i 100 anni della signora Silvia Calvo

0
Domenica 27 novembre la Comunità civile ed ecclesiale di Santa Elisabetta si è stretta attorno alla signora Silvia Calvo - nata a Rosolini (SR) il...

Conferita al dott. Pezzino l’Onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica

0
Questa mattina, 24 novembre 2022, presso, il Palazzo del Governo, il Prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa ha consegnato al dott. Salvatore PEZZINO l’Onorificenza...