Libano: sentenza esemplare per l’oltraggio di tre giovani musulmani ad una statua della Madonna

0
78

Caro diario,
il mese scorso tre ragazzi libanesi, musulmani, hanno oltraggiato una statua della Madonna in una chiesa cattolica; ma sono stati subito arrestati per avere “recato offesa ai sentimenti religiosi”, accusa gravissima in una terra di convivenza che ha tanto sofferto per l’odio interreligioso. Proprio alla luce di ciò, la giudice ha optato per una sentenza alternativa al carcere, condannando i tre a studiare, come tutti i buoni musulmani, anche una parte della “Sura” di Al-‘Imrân (“La famiglia di Imran”) del Corano, sulla Vergine Maria e la Sua famiglia. Eccone i versetti.
33. In verità, Allah ha eletto Adamo e Noè e la famiglia di Abramo e la famiglia di Imrân*, al di sopra del resto del creato (*discendente dall’omonimo nipote di Levi, figlio di Giacobbe, figlio di Isacco, figlio di Abramo: Imrân fu padre di Aronne e Mosè ed antenato di Mariam e Isa) 34. (in quanto) discendenti gli uni degli altri. Allah è audiente, sapiente. 35. Quando la moglie di Imrân disse: ‘Mio Signore, ho consacrato a Te, e solo a Te, quello che è nel mio ventre. Accettalo da parte mia. In verità Tu sei Colui Che tutto ascolta e conosce!’. 36. Poi, dopo aver partorito, disse: ‘Mio Signore, ecco che ho partorito una femmina’: ma Allah sapeva meglio di lei quello che aveva partorito. L’ho chiamata Maria e pongo lei e la sua discendenza sotto la Tua protezione, contro Satana il lapidato’. 37. L’accolse il suo Signore di accoglienza bella, e la fece crescere della migliore crescita. L’affidò a Zaccaria e ogni volta che egli entrava nel santuario trovava cibo presso di lei. Disse: ‘O Maria, da dove proviene questo?’. Disse: ‘Da parte di Allah’. In verità Allah dà a chi vuole senza contare. 38. Zaccaria allora si rivolse al suo Signore e disse: ‘O Signor mio, concedimi da parte Tua una buona discendenza. In verità Tu sei Colui Che ascolta l’invocazione’. 39. Gli angeli lo chiamarono mentre stava ritto in preghiera nel Santuario: ‘Allah ti annuncia Giovanni, che confermerà una parola di Allah, sarà un nobile, un casto, un profeta, uno dei devoti’. 40. Disse: ‘O mio Signore, come mai potrò avere un figlio? Già ho raggiunto la vecchiaia e mia moglie è sterile. Disse: ‘Così! Allah fa quel che vuole’. 41. ‘Signore, disse Zaccaria, dammi un segno’. ‘Il tuo segno, disse (il Signore), sarà che per tre giorni potrai parlare alla gente solo a segni. Ma ricorda molto il tuo Signore e glorificaLo, al mattino e alla sera’. 42. E quando gli angeli dissero: ‘In verità, o Maria, Allah… ti ha purificata ed eletta tra tutte le donne del mondo’. 43. ‘O Maria, sii devota al tuo Signore, prosternati e inchinati con coloro che si inchinano’. 44. ‘Ti riveliamo cose del mondo invisibile, perché tu non eri* con loro quando gettarono i loro calami** per stabilire chi dovesse avere la custodia di Maria e non eri presente quando disputavano tra loro’. *(Muhammad); **(si racconta che ben 27 notabili della tribù di Maria ambivano al privilegio di occuparsi di Lei. Per decidere, gettarono i loro calami nel fiume Giordano: rimase a galla solo quello di Zaccaria, e fu così che Maria gli fu affidata). 45. Quando gli angeli dissero: “O Maria, Allah ti annuncia la lieta novella di una Parola da Lui proveniente: il suo nome è il Messia*, Gesù figlio di Maria, eminente in questo mondo e nell’Altro, uno dei più vicini. *(in arabo “Masîh_”, l’Unto, “purificato”, “investito” d’una particolare autorità spirituale). 46. ‘Dalla culla parlerà alle genti e nella sua età adulta sarà tra gli uomini devoti’. 47. Ella disse: ‘Come potrei avere un bambino se mai un uomo mi ha toccata?’. Disse: “È così che Allah crea ciò che vuole: ‘quando decide una cosa dice solo Sii”, ed essa è (…).
Assicuratasi che i tre avessero studiato e capito, la giudice li ha rimessi in libertà; e quasi tutti i libanesi, compreso il Premier Saad el Hariri, musulmano, hanno accolto la sentenza con profondo rispetto, elogiandola come esemplare segnale di grande cultura e convivenza pacifica. Proprio una bella lezione contro ogni pericoloso e vile fanatismo, caro diario.

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here