Non rimuovete quella corona… Buon anno!

0
679
La corona davanti il mezzobusto

Nella foto (29/12/22) il mezzobusto di Rosario Livatino in “Largo Beato Rosario Angelo Livatino”, davanti l’ex Tribunale di Agrigento. A distanza di mesi, fa ancora bella mostra di sé, ormai completamente secca e con i colori della fascia tricolore sbiaditi dal sole, la corona deposta in occasione di una commemorazione del Giudice Beato.
L’omaggio floreale (con fiori freschi e verdi, e la fascia tricolore) nel nostro Paese, ha un elevato valore simbolico e rappresenta il doveroso ringraziamento che le Istituzioni rendono a coloro che hanno dato la vita nell’adempimento del proprio dovere.
A distanza di tempo, quella corona secca, può suscitare sentimenti opposti. Il vento l’aveva fatta cadere e per oltre un giorno era pure rimasta a terra; qualcuno, però, l’ha rialzata e rimessa al suo posto.

Da quel giorno, ogni volta, che passo davanti al mezzobusto del Beato, la guardo con occhi diversi.

Al termine dell’anno mi piace vedere in quella corona, non tanto un segno di abbandono, ma un augurio per il nuovo. Possa la memoria grata, che forse ancora tarda a farsi storia, far germogliare le piante della giustizia e della legalità nel nostro impegno quotidiano a servizio del bene comune.

Ricordare è importante, ma non basta. Occorre, come ci insegna Livatino, “sporcarsi le mani”, dare il proprio contributo.

Auspico, pertanto, che quella corona non venga rimossa. Resti ancora lì, come monito perché la memoria grata, diventi in noi, memoria viva e attiva. Buon anno!

 

 

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.