Ospedale, CSPA: Gli argentini arrivano, gli agrigentini partono

0
377
Ospedale "San Giovanni Di Dio" (ph.Carmelo Perone

Gli argentini arrivano mentre gli agrigentini partono. Sembrerebbe un gioco di parole ma purtroppo è un’amara costatazione di quanto si verifica nella sanità pubblica del nostro territorio. Così in una nota il Cartello Sociale della Provincia di Agrigento che denuncia  l’emorragia di medici che lasciano l’ospedale San Giovanni di Dio, ultimo in ordine di tempo il primario di ortopedia che si trasferisce a Palermo.

«Il fatto che il dottore Palmisciano, come suoi colleghi – si legge in una nota – si trasferiscono non al Nord o all’estero ma in Sicilia, significa che Agrigento sta messa peggio di ogni altra piazza per quanto riguarda la possibilità di lavorare serenamente in un ambito così delicato come quello che dovrebbe garantire la salute a tutti. L’aspetto più sorprendente di questa preoccupante situazione  – scrivono i membri del Cartello – è che la politica si dimostra totalmente distratta come se il problema non la riguardasse. Allora delle due l’una: o la politica non è in grado di affrontare seriamente questo tema o è causa di questo disastro e preferisce stare nell’ombra temendo che qualcuno o in tanti gli presentino il conto. Anche se si può pensare – conclude la nota –  che siamo quasi monotematici con le nostre note, finché ci sarà di mezzo la salute delle cittadine e dei cittadini del nostro territorio, come disse qualcuno… “non possiamo, non dobbiamo, non vogliamo… tacere”».

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.