Casteltermini: presepi con materiale riciclato

0
870

Per le festività natalizie di questo anno l’Unità Pastorale “Gesù e Maria SS del Monte Carmelo” di Casteltermini ha cercato di superare le restrizioni per il contenimento del  Covid-19 che impedivano attività catechetiche e pastorali consuete. Non è stato un anno facile – ci dice il parroco don Giorgio Casula –  e la ripresa delle attività di catechesi dei fanciulli in presenza, al momento non è stata possibile riprenderla. Ciò ha non impedito e fermato la creatività di alcuni operatori pastorali della comunità di ideare un concorso di presepi con materiale di riciclo. Il presepe in quanto tale esprime l’essenzialità che il Dio Eterno e misericordioso ha scelto per salvare l’umanità incarnandosi in un Bambino. All’oratorio don Bosco dell’Unità Pastorale sono pervenuti i presepi dei bambini che hanno aderito con la sorpresa che ciascuno nel loro piccolo, aiutati dai loro genitori, hanno dato il massimo in creatività e attenzione nei particolari. C’è un piccolo presepio fatto con delle mascherine, un presepio fatto con la frutta secca, un altro con la cassetta della frutta. Il tutto sarà poi oggetto di valutazione di un collegio di tre persone che valuteranno questi lavori e ai primi tre classificati si darà un piccolo premio. Insomma un Natale green e più amico dell’ambiente.

Ecco le foto di alcuni dei presenti realizzati

Il video del presepe della famiglia Caltagirone animato dalla Zampogna del papà Giuseppe.

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.