Dopo 31 anni dalla legge, nasce il “Parco della Vita”

0
212
La messa a dimora dei primi alberi

Il 6 Aprile 2023, è una data da ricordare nella storia della città di Agrigento. Al termine di una conferenza stampa, che si è tenuta a Casa Sanfilippo, nella Valle dei templi,  si è dato l’avvio ad un progetto che prende il nome di “Parco della Vita”.

Dopo ben trentuno anni si da attuazione ad una normativa, la 113 del 29 gennaio 1992, che obbliga i comuni con oltre 15.000 abitanti, entro sei mesi dalla registrazione anagrafica di ogni neonato residente e di ciascun minore adottato, a porre a dimora un albero nel territorio comunale per ogni bambino nato.

Grazie alla collaborazione del direttore del Parco Archeologico della Valle dei Templi di Agrigento del Comune di Agrigento e della Delegazione Provinciale del Co.N.Al.Pa “Beato Rosario Livatino” di Agrigento, si è potuto dare il via alla piantumazione di 20 alberi di ulivo che prenderanno il nome dei primi venti bambini nati nel 2023. A novembre si provvederà a mettere a dimora ad altri alberi quanti saranno i bambini nati nel corso dell’anno. Ad ogni albero sarà apposta una targhetta con il nome del bambino a cui si riferisce cosicché i genitori e i familiari potranno prendersene cura. Una iniziativa che segna davvero una svolta socio-culturale proprio nel momento in cui Agrigento è stata proclamata “Città della Cultura 2025”!

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.