11 Presbiteri americani a Sciacca per sciogliere il voto alla Madonna del Soccorso

0
674
i presbiteri ai piedi della Madonna del Soccorso

Undici sacerdoti degli stati uniti d’America capitanati da mons Marine, originario di Sciacca,  sono arrivati il 31 gennaio, in concomitanza con i solenni festeggiamenti della Patrona della città la Madonna del Soccorso per sciogliere anche loro, nella giornata del primo febbraio 2023, il voto alla Celeste Regina del centro Termale. Il Voto con il tradizionale concorso di popolo e di autorità cittadine si è svolto come di consueto a partire dalle ore 12.00 dalla Chiesa di Sant’ Agostino e fino alla Basilica Maria Ss del Soccorso dove è stato sciolto per la prima volta dal nuovo Sindaco Fabio Termine e alla presenza delle autorità cittadine e del clero secolare e regolare. A presiedere il solenne storico rito che si perpetua dal 1626 il vicario generale don Giuseppe Cumbo (foto sotto) vicario generale dell’Arcidiocesi di Agrigento.

nel pomeriggio, invece, è prevista una S. Messa nella chiesa di Sant’Agostino da dove partirà il voto penitenziale dei fedeli durante tutto il giorno (fino a notte fonda) con una dimensione ufficiale nel voto comunitario che si è svolto a mezzogiorno.

Alle  18.30 in Basilica si terrà la concelebrazione eucaristica presieduta dall’ Arcivescovo Alessandro con il clero della città e a seguire il canto solenne dei vespri alla Madonna. Mentre ininterrottamente i devoti sciolgono il loro voto dalla chiesa rettoriale di Sant’Agostino fino alla chiesa Madre Basilica di Maria Ss del Soccorso un torpedone a piedi scalzi da mattina prestissimo con il buio fino a notte fonda noncuranti delle temperature particolarmente rigide e del fondo stradale ghiacciato.

Salvatore Raso

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.