ASP: lascia Zappia arriva a il commissario straordinario Giuseppe Capodieci

0
382

Una calorosa stretta di mano e, al termine delle operazioni di rito, si è consumato oggi, giovedì 1 febbraio 2024, un nuovo passaggio di consegne al vertice dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento. Nel pomeriggio si è infatti formalmente insediato il dottor Giuseppe Capodieci, il nuovo manager che, con l’incarico di commissario, avrà il compito di guidare l’Asp di Agrigento nel prossimo periodo. A consegnare simbolicamente al dottor Capodieci il timone della guida della sanità provinciale agrigentina è stato il commissario uscente Mario Zappia.
Giuseppe Capodieci, siracusano, medico radiologo, proviene dall’Azienda Sanitaria provinciale di Siracusa, dove ha rivestito l’incarico di direttore del Dipartimento di Scienze Radiologiche sin dal 2011.

 

(foto C.P.)

Dott. Mario Zappia – a conclusione del suo mandato, in un messaggio di saluto e ringraziamento agli organi di informazione scrive che i “tre anni e mezzo vissuti nel territorio agrigentino, ho avuto la possibilità di conoscere, collaborare e apprezzare tantissime persone. Ho vissuto, in questa e per questa provincia, non solo come Commissario Straordinario dell’ASP di Agrigento, ma sentendomi io stesso cittadino di questa realtà, parte di un territorio, condividendone aspirazioni, opportunità, problemi, e cercando, sempre, di lavorare con il massimo delle mie forze e dell’impegno. Sono stati anni di grande lavoro, di entusiasmo, di operosità, connotati da molteplici situazioni. Conservo nella mia memoria ricordi belli e meno belli, consapevole che ci sono giorni di pioggia e di sole, e che tutte le giornate concorrono a tessere la nostra esistenza, lasciandoci esperienze ed insegnamenti. Prima fra tutte quelle dell’emergenza pandemica, che ci ha visti in prima linea per contrastare la propagazione del Covid e garantire, alla popolazione di tutta la provincia agrigentina, la tutela della salute pubblica e l’accesso immediato alle cure e ai servizi sanitari.
Anche per questo, voglio ringraziare – conclude – ciascuno di voi per la sinergia costruita ed i rapporti umani instaurati che serberò, per sempre, nel cuore”.

 

 

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.