Natale 2021, mons.Damiano: “A mani vuote e con il cuore libero”

0
895
Particolare immagine di Filippo Riniolo, Eleison, 2021

Ecco il messaggio, in occasione del Santo Natale 2021, dell’Arcivescovo di Agrigento, mons. Alessandro Damiano, all’Arcidiocesi e al territorio agrigentino , pubblicato sul settimanale diocesano “L’Amico del Popolo” (37/2021), unitamente all’immagine di Filippo Riniolo, Eleison, 2021

Tra le leggende sul Natale c’è quella del pastore a mani vuote. Si racconta che la notte in cui nacque Gesù gli angeli portarono la buona notizia ai pastori, tra questi uno era tanto povero che non aveva nulla. Quando i suoi amici decisero di andare alla grotta portando qualche dono, egli diceva: “Io non posso venire, sono a mani vuote, che posso fare?”. Ma gli altri lo convinsero. Si misero in viaggio e giunsero dov’era il bambino, con sua Madre e Giuseppe. Maria aveva tra le braccia il bambino e sorrideva, vedendo la generosità di chi offriva i propri doni. Vide il pastore che non aveva nulla e lo chiamò. Egli si fece avanti imbarazzato. Maria, depose il bambino tra le braccia del pastore che era a mani vuote… Spesso le nostre mani sono ingombre di cose così come il nostro cuore di superbia. Siamo occupati a fare bella figura. Proviamo a presentarci davanti al presepe, al bambino che è il Dio con noi a mani vuote e con il cuore libero, per accoglierlo nella nostra vita e portarlo tra le pieghe e le piaghe del tempo che viviamo finché egli venga.

+ Alessandro, vescovo

 

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.