San Calogero2021: Ecco il programma dei festeggiamenti

0
1944
(Immagine di S. Calogero - foto C.Petrone)

È stato presentato oggi, 1 giugno, durante una conferenza stampa, nella sagrestia del Santuario

Il momento della presentazione

San Calogero di Agrigento il programma dei festeggiamenti in onore di San Calogero 2021.  Ad illustrare il programma è stato il rettore del Santuario, don Giuseppe Veneziano, mentre don Nino Gulli ha presentato il lavoro sinergico portato avanti dopo il passaggio alla zona bianca. Nella  consapevolezza  che  l’attuale  fase  pandemica  impone  scelte  condivise  in  riferimento  ai festeggiamenti in onore del Santo, compatrono della Città di Agrigento, che annualmente registra  la  presenza  di  un  numero  indefinito  di  fedeli,  durante  tutto  l’ottavario,  al  fine  di venire incontro  alle  legittime  richieste  dei  fedeli  si  è  individuato – è stato detto –  un  percorso  comune, condiviso  dalla Rettoria,  dall’Associazione  dei  portatori  di  S.  Calogero,  dalla  Confraternita,  dall’amministrazione comunale di Agrigento e che è stato, in fase preliminare, presentato alla prefettura, questura, asp e rappresentanti delle forze dell’ordine.

Si è individuato, pertanto, il seguente programma: 

Giorni feriali dal 2 al 9 luglio

Ore 9,00 S. Messa (Santuario)

Ore 10,30-12 Pellegrinaggi individuali

16,00-18,30 Pellegrinaggi individuali

Ore 19,00 S. Messa (Santuario)

 

Sabato 3 e 10 luglio 

Ore 9,00 S. Messa (Santuario)

10,30 – 20,00 Pellegrinaggi individuali

 

Domenica 4 luglio  (piazza Stazione)

Ore 7,00 S. Messa

Ore 9,00 S. Messa presieduta dal Vescovo

Ore 10,00-20,00 Pellegrinaggi individuali

Ore 20,30 S. Messa

 

Domenica 11 luglio (Santuario)

Ore 7,00 S. Messa

Ore 9,00 S. Messa  (Vicario Generale)

Ore 10,30-20,00 Pellegrinaggi individuali

Descrizione e scenari degli eventi 

La manifestazione- è stato detto – si svolgerà soprattutto all’interno del Santuario.

  • Gli accessi saranno presidiati dai volontari dell’Associazione Portatori di San Calogero soprattutto nei giorni del 3, 10 e 11 luglio e saranno muniti di igienizzanti e  mascherine da distribuire a coloro che ne saranno sprovvisti.
  • Per la celebrazione della S. Messa saranno ammessi fino ad un massimo di 71 persone secondo la capienza valutata alla luce del protocollo vigente.
  • Per gli ingressi in Santuario si opterà per questa modalità: saranno distinti l’ingresso e l’uscita attraverso l’opportuna segnaletica e il servizio di ordine che sarà garantito dai volontari dell’ass. Portatori di S. Calogero. Si accederà al santuario negli orari indicati attraverso  l’accesso  posto  sul  viale  della  vittoria,  e  ci  sarà  un  percorso  per  onorare  il  Santo  e  si uscirà  dall’ingresso  principale  (piazzetta  S.  Calogero).  L’accesso  laterale  di  via  Roma/via  Vittorio Emanuele sarà chiuso.
  • Durante il tempo dedicato ai pellegrinaggi individuali non si potrà sostare in chiesa se non per il tempo della preghiera. I fedeli che hanno la promessa di fare il pane, saranno invitati a rivolgersi alle proprie parrocchie per la benedizione.
  • Domenica 4 luglio, tradizionalmente detta la prima domenica di S. Calogero, anche per accogliere le richieste inespresse dei fedeli e il loro desiderio di venerare il Santo nero, le celebrazioni previste si svolgeranno in piazza stazione, nello spazio antistante dove sarà allestito lo spazio celebrativo con altare e sedie e dove sarà collocata la statua di san Calogero. L’intera area sarà delimitata da transenne e sempre con le transenne sarà realizzato un percorso a senso unico fino a davanti al santo.

All’esterno la gestione dell’area celebrativa (palco sedute e accesso alle celebrazioni) sarà affidata alla confraternita di San Calogero mentre il servizio d’ordine per i pellegrinaggi al santo sarà affidato all’Ass. portatori.

Il Comune di Agrigento si farà carico dell’allestimento dell’area all’aperto con una pedana/palco per la celebrazione, circa 400 sedie, amplificazione e una piccola pedana su cui collocare la statua di San Calogero e di assicurare punti di ristoro. La  protezione  civile  del  Libero  Consorzio  Comunale  di  Agrigento  metterà  a  disposizione  le transenne per delimitare lo spazio esterno e il percorso per i pellegrinaggi individuali.

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.