GMP, Landri: “si sviluppi un pensiero teologico diocesano sulla “Povertà”

0
436
Valerio Landri, direttore Caritas Agrigento

Domenica 13 novembre, si celebra la VI Giornata Mondiale dei Poveri (GMP), sul tema: “Gesù Cristo si è fatto povero per voi” (Cfr 2 Cor 8,9).  (leggi il messaggio di Papa Francesco). Il direttore di Caritas Agrigento, Valerio Landri, ha indirizzato una lettera (qui) ai Parroci, alle Caritas parrocchiali/cittadine e alle Organizzazioni di Volontariato dell’Arcidiocesi di Agrigento nella quale in premessa scrive: “Carissimi, ci prepariamo a vivere la VI Giornata Mondiale dei Poveri e, con essa, apriamo un nuovo anno pastorale. È finalmente arrivato il tempo di costruire una nuova ordinarietà che ci consentirà di farci ancora più prossimi alle fragilità del nostro territorio. Dalla pandemia – continua Landri –  abbiamo imparato che il senso più profondo della nostra azione risiede nel costruire relazioni, vivere la prossimità, generare solidarietà”.

Abbiamo incontrato Valerio Landri per una breve videointervista sul messaggio del Santo Padre per la Giornata e sui temi della lettera,  in particolare sulla richiesta-auspicio del direttore Landri, quando  – cogliendo il  senso più profondo della Giornata Mondiale dei Poveri che è “quello di stimolare una riflessione ecclesiale sul senso della Povertà e sul suo valore teologico” – scrive di volerededicare nel nuovo anno pastorale un approfondimento su questo tema che, con il contributo di tutti, possa portare alla definizione di un Sussidio che sviluppi un pensiero teologico diocesano sulla “Povertà”, capace di rileggere le fragilità del nostro territorio in chiave sapienziale e riconoscere nel “povero” una manifestazione della presenza di Dio nella storia degli uomini e delle donne del nostro tempo”.

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.