ACR: Celebrata a Canicatti la “Festa del Ciao”

“Questa è Casa Tua!” è lo slogan che ha accompagnato tutti gli acierrini, i giovani e gli adulti dell’Azione Cattolica dell’Arcidiocesi di Agrigento, domenica 26 novembre 2023, per il consueto appuntamento della Festa del Ciao.

Le Associazioni provenienti dai comuni dell’Arcidiocesi sono stati accolti ed ospitati dalle associazioni e dalla comunità di Canicattì, che li hanno fatti sentire davvero a casa! Con Spirito sinodale, la consulta della Pastorale Giovanile cittadina ed i Giovani dell’Oratorio Salesiano don Bosco hanno atteso e accolto le diverse associazioni provenienti dalle diverse città della diocesi. Ad attenderli in Piazza Dante, dove si è svolta la gran parte delle giornata, i soci adulti che hanno offerto un’abbondante colazione e la band musicale che ha appassionato, non solo i ragazzi. Al momento di festa non è mancato il vescovo Alessandro, il sindaco della città di Canicattì Vincenzo Corboed il Presidente nazionale Giuseppe Notarstefano di “casa” a Canicattì.

Centinaia di soci hanno aderito agli incontri di settore e abitato la città! Gli adulti hanno fatto festa, ospiti della Chiesa di San Giuseppe, per una riflessione sul sentirsi a casa nella Comunità ecclesiale; il Circolo di Compagnia, per riflettere attraverso la musica su come abitiamo la dimora domestica; la sala della Giunta Municipale, dove ci si è confrontati sulla cura del Creato e sulla necessità di avviare processi comuni per essere cittadini credenti e credibili attraverso la legalità. I giovani hanno sviluppato dei percorsi lungo i luoghi simbolici della città facendo delle soste presso la casa natale del Beato Rosario Angelo Livatino, il centro culturale San Domenico e la villa comunale. Infine, l’ACR con la dinamica del gioco a squadre, ha presentato ai ragazzi l’importanza del Creato e della cura necessaria per abitare la nostra Casa. Il vescovo, mons. Alessandro Damiano, è stato accolto dai ragazzi con grande entusiasmo e ha potuto partecipare alle varie attività. La giornata si è conclusa in Chiesa Madre con la Celebrazione eucaristica di ringraziamento al Signore per la giornata trascorsa. Canicattì e le sue associazioni hanno saputo coinvolgere il territorio per una festa diffusa, accogliente, resiliente, così come è nello Spirito dell’AC, che in questa occasione ha messo al centro le persone, segno di una Chiesa sinodale, aperta alla città. Con la festa del Ciao si è dato così il via al nuovo anno associativo, che con i rinnovi dei Consigli Parrocchiali in corso porterà l’AC verso l’assemblea diocesana elettiva.

Valeria Palumbo

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.