Alessandria della Rocca: rubato il pannello del tabernacolo del Santuario della Madonna

0
638
Particolare del pannello

Don Salvatore Centinaro, parroco della chiesa Madre di Alessandria della Rocca e amministratore del Santuario della Madonna della Rocca, nei giorni scorsi, ha formalmente denunciato, presso la Stazione dei Carabinieri del Comune, che ignoti hanno asportato, dal tabernacolo del Santuario, il pannello esterno della porticina. Il furto sarebbe avvenuto, verosimilmente, nei giorni precedenti il 27 agosto, tra le ore 17:00 e le ore 19:30. In questa fascia oraria, infatti, il Santuario, in particolare nel mese di agosto, resta aperto per dare la possibilità ai fedeli e ai tanti emigrati di Alessandria, devoti alla Madonna della Rocca, in paese per le vacanze, di accedervi e sostare in preghiera. Se modesto è il danno materiale del furto, il pannello della porticina era di rame “bagnato” in oro, grave è il gesto sacrilego ai danni del Tabernacolo che custodisce ciò che i cristiani hanno di più sacro: l’Eucaristia. Nel caso specifico,  don Salvatore ha dichiarato che il Tabernacolo era vuoto, pertanto non sono state rubate ostie consacrate, né suppellettile sacra.

Il pannello della porta del tabernacolo

Sul pannello, come è possibile vedere dall’immagine a sinistra,  vi sono rappresentati una colomba (simbolo dello Spirito Santo), l’Ostia e il Calice, e,  nella parte inferiore,  due cervi che si abbeverano alla fonte della vita, la croce di Cristo. Don Centinaro, ha inoltre denunciato di avere trovato manomessa la cassetta piccola delle offerte presente in Santuario, ma di non avere contezza se all’interno vi fosse del denaro.

L’auspicio di don Salvatore è che l’autore del furto possa, ravvedersi, tornare sui suoi passi e restituire il bene trafugato che appartiene alla comunità di Alessandria della Rocca.

 

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.