Diocesi: a luglio il campo per i ministranti

0
660
(foto archivio)

«Servendo alla mensa dell’Eucaristia e nelle altre celebrazioni liturgiche, attingete direttamente “dalle sorgenti della salvezza” la forza necessaria per vivere bene oggi e anche per affrontare il vostro futuro». Come Pietro, Giacomo e Giovanni davanti a Gesù trasfigurato sul monte, splendente di tutta la bellezza divina, così il ministrante scopre attorno all’altare di poter esclamare: «Maestro, è bello per noi essere qui» (Lc 9,33). Giovanni Paolo II parlò così ad un gruppo di ministranti in visita da lui il primo agosto del 2001.

Il Centro diocesano per i ministranti facendo proprie queste parole si rivolge a tutti i parroci e agli animatori dei gruppi dei ministranti della nostra Diocesi, per sottolineare attraverso di esse, come il servizio dei ministranti è una chiamata che i nostri ragazzi hanno ricevuto fin dalla loro fanciullezza e che a noi è affidato il cammino di santità e di bellezza che i piccoli sono chiamati a compiere.

Il Centro Diocesano Ministranti durante l’anno pastorale 2017/18, ha approfondito proprio questa tematica: tutti i gesti che il ministrante compie nella liturgia sono azioni che santificano l’uomo e comunicano la bellezza di Dio, che passa in primo luogo attraverso la liturgia, ecco perché sono: Gesti di cuore.

Il Centro Diocesano Ministranti, offrirà ai ministranti l’opportunità di partecipare al prossimo campo ministranti che avrà luogo in Seminario dal 5 al 7 luglio.

Tutti le info e il modulo d’iscrizione potete trovarle scaricando la lettera del direttore del Centro. 

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.