L’ Arcidiocesi di Agrigento aderisce alla Colletta nazionale pro Terra Santa ferita

0
419
(foto locandina Colletta)

La Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana ha indetto per domenica 18 febbraio (I di Quaresima) una colletta nazionale, da tenersi in tutte le chiese italiane, quale segno concreto di solidarietà e partecipazione di tutti i credenti ai bisogni, materiali e spirituali, delle popolazioni colpite dal conflitto in Terra Santa.

Le offerte raccolte renderanno possibile una progettazione unitaria degli interventi anche grazie al coordinamento con la rete delle Caritas internazionali impegnate sul campo.

“Caritas Italiana – dice il direttore, don Marco Pagniello – è in costante contatto con la Chiesa locale: dopo aver sostenuto, nella fase iniziale dell’emergenza, gli interventi di Caritas Gerusalemme, continua a seguire l’evolversi della situazione, accompagnando le Chiese locali nell’organizzazione delle diverse iniziative per far fronte ai bisogni dei più poveri e favorire un clima di pace e riconciliazione”.

Anche l’Arcidiocesi di Arcidiocesi – dice Valerio Landri, direttore di Caritas Agrigento – aderisce all’iniziativa proponendo a tutte le comunità parrocchiali di farsi promotrici di momenti di riflessione su quanto sta accadendo oggi in Terra Santa, momenti di preghiera per invocare la Pace, raccolte di denaro per sostenere i progetti Caritas in loco.

A partire dal 18 febbraio, dunque, e fino alla fine del mese di aprile, le comunità parrocchiali – su spinta delle Caritas parrocchiali/interparrocchiali/cittadine – sono invitate ad organizzare iniziative di sensibilizzazione, momenti di preghiera per la Pace e raccolte fondi.

Quanto raccolto – entro il 30 aprile – potrà essere fatto pervenire all’Economato diocesano brevi manu o sul c/c bancario di Banca Intesa S. Paolo intestato a:

  • Arcidiocesi di Agrigento – IBAN: IT 69 Y 03069 09606 100000006841 – Causale: Colletta Terra Santa 2024.

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.