Lucchesiana: si presenta il testo di Vicenzo Arnone “La Saga dei Tomasi”

0
253
don Vincenzo Arnone

Sarà presentato lunedì 5 settembre 2022, alle ore 18:30,  nella sala monumentale della Biblioteca Lucchesssiana, il testo di Vincenzo Arnone,  La Saga dei Tomasi” (ed. Giuliano Ladolfi, Borgomanero, Novara, 2022)

Il libro comprende quattro brevi romanzi:  Il predicatore di Ninive, La spigolatrice moabita,  Lettera a Zelinda e la saga dei Tomasi,  che dà il titolo a tutto il libro.(InvitoPresentazione)

La narrazione si  apre  su eventi e personaggi  storici vari  e molteplici, a coprire  un arco di tempo che va dal  sesto secolo a.C. fino ai nostri giorni.La passione per l’Assoluto, la Vita, la Luce e l’ arte accomuna tutti come tratto distintivo che va oltre la banalità. Le Voci di Giona e Rut- nei sotterranei di una storia biblica antichissima- , quelle dei fratelli Tomasi- Isabella  e    Giuseppe Maria, accomunati  dalla contemplazione del Mistero divino – , e di Zelinda – vigile e saggia donna in cima  ai  suoi cento anni di vita- intendono fare emergere  ciò che vive  profondo nell’inconscio di popoli e generazioni. Lo stile varia  da una narrazione all’altra :  metodico e articolato nella “ normalità” dei fatti;  arcaico e suggestivo nella rievocazione di personali e intimi sentimenti, sulla scia di  una antica affabulazione biblica.

La prefazione è di Franco Cardini, studioso e storico di fama nazionale,  che intreccia  ricordi  personali con  l’autore a sottolineature  morali e letterarie  degne di un “lettore” attento  e profondo. “ Dei quattro romanzi brevi – scrive tra l’altro- non posso  tacere che la mia preferenza quanto meno tematica  va  a La saga dei Tomasi…. L’incipit   dedicato al Conte  Friedrich Leopold zu  Stolberg è magistrale :  Pirandello e Sciascia non avrebbero saputo fare di meglio… Il libro di don Vincenzo Arnone, è  opera unica e quadruplice che ignora le  norme oraziane  sull’unità di tempo e di luogo e che tratta familiarmente una lunga , variopinta teoria di protagonisti.” Tra le varie presentazioni fatte del volume va segnalata quella avvenuta a Firenze il 27 maggio scorso nell’ambito della Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, organizzata dalla Arcidiocesi,  a Palazzo Medici-Riccardi, con interventi del Cardinale  Giuseppe Betori,  di  Marco Tarquinio Direttore di Avvenire , di  Sergio Givone, filosofo e docente universitario e l’Assessore al Comune di Firenze  Alessandro Martini.

Vincenzo Arnone,  sacerdote-scrittore, laureato in Lettere presso l’Università La Sapienza di Roma, Rettore della Chiesa San Giovanni Battista all’autostrada-Firenze Nord,  è autore di  varie opere di carattere  religioso, saggistico, narrativo e teatrale, tra cui  ricordiamo: le monografie: Papini un uomo…infinito; Pavese tra l’assurdo e l’Assoluto,  Ignazio Silone. I Testi teatrali :  SavonarolaIo Pirandello Luigi, Michelangelo, L’ultimo viaggio di Leonardo.  I romanzi e i Saggi :  La valle degli anacoreti, Come Dio si muove sul palcoscenico,   Gerusalemme dove volano i poetiL’ombra del padre, Bibbia e letteratura, Il Vegliardo  di Patmos…

Alla presentazione, dopo i saluti del direttore della biblioteca, don angelo Chillura e della dott.ssa Enza Ieri, interverranno Diego Romeo, Beniamino Biondi,  e Giusy d’Anna (violinista)

 

Scarica la locandina 

La sala monumentale della Biblioteca Lucchesiana (ph. Carmelo Petrone

 

 

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.