#vadoalMassimo con gli agrigentini, III tappa:Corleone Tagliavia

0
1314

Corleone – 7 Agosto ore 5.00. Nella piazza del paese di Corleone ci sono tutti; pronti, a continuare il cammino per la terza tappa  del pellegrinaggio che li sta portando a Roma per l’incontro con Papa Francesco.

All’appuntamento ci sono anche le famiglie corleonesi che hanno aperto, con generosità, le porte delle loro case e del loro cuore per ospitare i pellegrini offrendo loro il pasto e un posto dove dormire; qualche famiglia, nientemeno ,  ha preferito dormire sul divano del salotto pur di offrire un letto comodo ai pellegrini, qualche altra ha passato la notte a lavare e stirare la biancheria sporca degli ospiti o a preparare per i giovani il  fagottino  con lo spuntino per il viaggio, che consegnano prima della partenza. E così, dopo un breve momento di preghiera insieme  e un caloroso abbraccio spezzato dalle lacrime e l’immancabile selfie a ricordo dell’ospitalità data e ricevuta,   , caricati sulle spalle gli zaini con l’essenziale per il viaggio,  si parte alla volta  del santuario mariano di  Tagliavia che dista poco più di 15 Km.

Il cammino è impegnativo lungo le strade campestri tra Corleone e Piana degli Albanesi, dove, nel 1800, venne ritrovata , nel feudo dove oggi sorge il santuario, l’immagine, che raffigura Nostra Signora del Rosario, posta a sedere, avente tra le braccia il Bambino Gesù custodita e venerata nel Santuario.

Lungo il tragitto,  con soste di riflessione, all’ombra di un albero, sul cucuzzolo di un colle, o distesi sul grano i pellegrini, con l’ausilio degli assistenti spirituali,  affrontano la terza tematica del pellegrinaggio: l’ambiente. A fare da traccia per la riflessione,  brani scelti della Laudato si’ , la seconda enciclica di Papa Francesco sull’ambiente. I giovani sono stati  invitati, a contatto con la natura, leggere in essa i segni della presenza di Dio,  “come uno splendido libro – scrive il Papa nell’enciclica,  nel quale Dio ci parla e ci trasmette qualcosa della sua bellezza e della sua bontà”.

Alle ore 13 i pellegrini sono tutti al santuario accolti dai frati e alle suore della “Famiglia mariana delle cinque pietre”, la comunità di religiosi e religiose,  a cui, la diocesi di Monreale ha affidato la cura del Santuario  e dei numerosi pellegrini che arrivano da ogni parte dell’Isola.

Consumato il  pranzo – preparato dalle famiglie del posto  a base di pasta al pomodoro, frittata di patate e frutta di stagione – nel pomeriggio, i giovani – nel momento in cui in Parlamento si approvava il “Decreto dignità” –   hanno incontrato frate Biagio Conte che proprio a Tagliavia con la comunità “Missione, Speranza e carità” gestisce, tra Ficuzza e Corleone i beni che appartengono all’Azienza agricola santuario Maria del Rosario di Tagliavia di proprità dell’arcidiocesi di Monreale, terreni che un tempo facevano gola a Totò Riina. Qui Biagio Conte restituisce dignità con un lavoro onesto e sudato. Con gli ospiti della comunità ha messo su una Fattoria Solidale. Si tratta di un progetto pilota, in collaborazione con la Regione, dove gli ospiti hanno imparato e producono  prodotti come  pomodori, melanzane, cipolle e altre varietà di ortaggi e verdure. Dopo, l’incontro con Biagio Conte, l’appuntamento quotidiano con la Celebrazione eucaristica, fonte e culmine delle intense e faticose giornate di cammino. A presiedere la S. Messa, il vescovo di Mazzara del Vallo, mons. Domenico Mogavero.

La giornata si è conclusa con un momento di preghiera sotto le stelle in contemplazione e in ascolto del creato.

La diretta di Tv2000.  Sul cammino dei giovani Siciliani alle ore 15.10,  tv2000 –  nell’ambito del programma “Siamo noi” – che in questi giorni sta seguendo le tappe di avvicinamento all’appuntamento romano, del  pellegrinaggio delle diocesi d’Italia – ha aperto una diretta intervistando i pellegrini siciliani a Tagliavia (vai al video).

 

Nel filmato una sintesi della giornata del 7 agosto con interviste alle famiglie di Corleone, ai pellegrini e una selezione di immagini dei momenti più significativi della tappa.

 

LE ALTRE TAPPE DEL NOSTRO DIARIO DEL PELLEGRINAGGIO DEI GIOVANI AGRIGENTINI VERSO IL SINODO E L’INCONTRO CON PAPA FRANCESCO

 

#permillestrade

#siamoqui

#vadoalMassimo

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here