XX Anniversario CAV di Agrigento: “Aiutati a nascere 1064 bambini”

0
1546

Domenica 2 febbraio 2020 la Chiesa italiana celebra la 42a Giornata per la Vita sul tema “Aprite le porte alla Vita” ( Leggi qui  il Messaggio)  In questa occasione il  Centro Aiuto alla Vita (CAV)  “Opera don Guanella “di Agrigento ricorda il 20o anniversario di fondazione. Come ogni anno i volontari del Centro aiuto alla vita “Opera don Guanella” di Agrigento saranno presenti in tutte le parrocchie di Agrigento e della provincia, insieme ai volontari degli altri CAV del territorio, per la vendita delle “primule per la vita” il cui ricavato servirà per finanziare i “Progetti Gemma” che aiuteranno le mamme in difficoltà economiche  a portare avanti una gravidanza difficile.

Questa settimana abbiamo incontrato la Presidente, Benedetta Dominici (vedi video sotto).

“Il CAV “Opera don Guanella” – ci dice – è nato il 03\02\2000  sotto la spinta autorevole di Padre Arcangelo Biondo, sacerdote Guanelliano, nell’anno del giubileo delle famiglie. Dal 2000 ad oggi – continua-  i volontari del CAV di Agrigento, rispondendo alle necessità  delle mamme che vivono una gravidanza difficile da accogliere o indesiderata, hanno permesso a circa 1064 bambini di avere il diritto di poter nascere riconoscendo in ognuno di essi la dignità di essere umano sin dal concepimento”. Un  numero considerevole, pari, se non superiore,  alla popolazione di un piccolo comune della nostra provincia come Comitini, Joppolo Giancaxio, Camastra o Villafranca Sicula. ” Il Centro , come ogni CAV, si prefigge – continua la Presidente –  di tutelare la vita nascente, sostenendo la maternità difficile prima e dopo la nascita e le famiglie in difficoltà attraverso vari interventi:

Il Servizio di Ascolto con il quale, i volontari incontrano e seguono le mamme  che chiedono “aiuto” giovandosi dell’apporto e della consulenza giuridica e ginecologica di specialisti esterni volontari.

All’ascolto segue il Il Servizio di Assistenza condotto da diversi operatori volontari e consiste nell’offrire aiuti di vario genere:  corredino, vestitini, culle, box,  passeggini, giochi per bambini ecc., la spesa settimanale con prodotti dietetici per i lattanti  e  alimenti provenienti dal  Banco Alimentare,  da raccolte organizzate dai Volontari presso i supermercati o da donazioni ricevute da Clubs Service o privati.  A questo si aggiunge il ” Progetto Gemma (vedi) Questo servizio, a carattere nazionale, erogato tramite la “Fondazione Vita  Nuova” di Milano,  consiste nel sostenere la gestante in difficoltà economiche che vuole  abortire per ragioni economiche ,  con € 160,00 al mese per 18 mesi o con quello dimezzato di 80 euro o con quelli personalizzati che il nostro CAV gestisce con i propri fondi.     Nell’ anno 2019 col Progetto Gemma  si sono sostenute  circa una trentina di mamme.  Inoltre i volontari curano l’assistenza in ospedale per quelle mamme che non hanno familiari che possono provvedere ai loro bisogni  durante i giorni che seguono al parto.

Oltre all’assistenza, il CAV svolge un Servizio di formazione culturale. Siamo presenti – ci dice la Presidente –  in alcune  scuole di Agrigento e provincia con incontri annuali per sviluppare la sensibilizzazione all’importanza del valore della vita umana dal concepimento fino alla morte naturale. Il nostro cruccio e rammarico – ci confida infine – è quello di non essere riusciti ancora a realizzare un protocollo d’intesa con l’ospedale S. Giovanni di Dio per creare un presidio CAV. Ma dove non può l’uomo – dice –  agisce Dio, per cui ogni sabato  un gruppo di preghiera di volontari del  CAV si riunisce da più di 10 anni nella cappella dell’ospedale per scongiurare le uccisioni di queste piccole vite innocenti. E molte volte le nostre preghiere sono state esaudite come nel caso di  G.G (vedi sotto), nostra assistita, che ha voluto far conoscere la sua esperienza vissuta per far capire alle altre donne che si trovano nella sua stessa condizione che le difficoltà che la vita presenta non si superano con l’eliminazione del figlio, ma con il sostegno di chi ti sta accanto:

La testimonianza di G.G. :

“ Sono una mamma di 5 figli. Quando ho scoperto di essere incinta di questo ultimo figlio ho pensato subito di abortire, perché mi trovavo in una situazione economica non troppo facile visto che mio marito non lavorava e non lavora tutt’ora. A malincuore mi sono presentata in ospedale con la consapevolezza di dover abortire,  ma quando l’ostetrica è entrata per prepararmi all’aborto ho capito che non dovevo e  potevo farlo, così scappai con addosso il camice che mi avevano messo. Quando poi sono arrivata a casa mi confidai con una mia amica, che mi ha parlato del CAV e di come l’avevano aiutata. Mi misi subito in contatto con loro e lì ho trovato delle persone gentili disposte ad ascoltarmi ed aiutarmi.  Subito hanno fatto la richiesta del Progetto Gemma che mi è stato assegnato il mese successivo e che mi ha permesso di provvedere ai preparativi per la nascita del mio bimbo e ai suoi bisogni dopo la nascita.  Ora il mio piccolo ha tre mesi e mezzo ed è un bellissimo bambino e quando lo guardo penso a quello che volevo fare ma che ho avuto la forza  ed il coraggio di non fare e mi sento felice e fiera. I figli sono un dono di Dio e sono la cosa più bella. Un consiglio che mi sento di dare è che se qualcuno si trova nella mia stessa situazione, si rivolga subito al CAV e troverà aiuto e sostegno”. Per questo preghiamo il Signore – conclude Benedetta –  affinché il nostro operato, che ha sostenuto a tutt’oggi diverse migliaia di utenti nei  tanti problemi e  difficoltà  che la vita riserva, non venga mai meno e che si possa arricchire di nuovi volontari che sentano il bisogno di servire la vita nascente, perché come diceva Madre Teresa “il bambino concepito e non ancora nato è il più povero dei poveri, il più indifeso”.

Info:

CAV – Opera don Guanella Onulus – Agrigento, via M. Caruso Lanza 1/A – Tel 0922/53370 – Cell. 329-6625179 Linee telefoniche aperte yutti i gioni 24ore su 24

Per donazioni:  C.C.P. n.12698973

 

 

Alla vostra attenzione una canzone per la vita! Racconta in maniera estremamente emozionante il dialogo di una donna in uno stato di gravidanza non desiderata che pensa di abortire e il bimbo che dentro di lei nutre, invece, la speranza della vita Testo e musica di Giovanna Cavaleri voci: Maria Luisa Sciortino e Giovanna Cavaleri

 

 

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.