“Ascolta si fa giorno”, il Vangelo di lunedì 20 aprile

0
512

Iniziamo una nuova settimana, siamo al lunedì della II settimana di Pasqua.  L’Arcivescovo Francesco,  anche oggi ci offre una riflessione sulla prima lettura tratta dal libro degli Atti degli Apostoli e sul Vangelo che ci narra dell’incontro tra Gesù e Nicodemo, uno dei notabili ebrei, che si reca di notte da Lui per parlare della salvezza.

Nella riflessione l’Arcivescovo ci mette in guardia da una fede autoreferenziale: “… del Vangelo – dice –  ci ricordiamo solo le pagine che ci interessano…  A volte – ammonisce tutti – ci sentiamo più incisivi e più utili,  offrendo le nostre parole. Le omelie come la  nostre catechesi – dice don Franco – , sono la proposta non di ciò che pensa Lui, ma ciò che noi pensiamo e di ciò che vogliamo che la gente diventi purché ci la somigli;  a nostra immagine e somiglianza li vogliamo… Annunciare – continua don  Franco- è fare incontrare gli uomini  con l’amore di Gesù.  Oggi ci vuole una Chiesa che annuncia con franchezza. L’evangelizzazione è una questione di amore. È Cristo che trasforma i credenti in lievito profetico in una società che deve rinnovarsi nella verità e nella carità…   E commentando l’incontro con Nicodemo,  chiosa,  che la salvezza dell’uomo è legata alla novità che Dio ha intenzione di donarci in Gesù.  Sbagliano – conclude –  quanti in nome della fede rifiutano le forme dell’aggiornamento, dell’innovazione, del progresso. Come sbagliano coloro che in nome dell’innovazione e del progresso respingono le novità della fede.

 

> La liturgia del giorno
> Ascolta la meditazione

 

#chiciseparera #ldp

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.