Corpus Domini, senza processioni. Giovedì 11 giugno Messa dell’Arcivescovo in Cattedrale

0
1170

Il Corpus Domini (Corpo del Signore), è sicuramente una delle solennità più sentite a livello popolare. Celebra infatti la presenza viva e reale del Signore, nel pane e nel vino consacrati.  La Chiesa onora e adora il «Corpo del Signore», spezzato e donato per la salvezza di tutti gli uomini, vero cibo e vera bevanda per sostenere la «vita nello Spirito». L’Eucaristia – lo afferma il Concilio Vaticano II – è  «fonte e culmine della vita cristiana», e per questo che nelle parrocchie  dell’Arcidiocesi si tengono,  al termine delle celebrazioni, pubbliche processioni, per portare il «Corpo del Signore» tra le vie della città, laddove le persone vivono l’esistenza quotidiana.

Quest’anno, però, la processione del Corpus Domini, a causa del coronavirus, non si potrà celebrare. L’Arcidiocesi di Agrigento ha dato delle indicazioni,  invitando le Comunità ecclesiali a a  vivere, giovedì 11 giugno,  un momento comunitario attorno all’Eucarestia, nel rispetto delle norme del “Protocollo ” del 7 maggio  2020. Il momento proposto prevede: la Celebrazione Eucaristica a seguire una breve Adorazione, Benedizione e Reposizione del Santissimo nel tabernacolo da parte del Presidente. Rimangono sospese tutte le processioni, sia in Chiesa che fuori, sino a nuove disposizioni.

L’Arcivescovo, card. Francesco Montenegro, celebrerà la S. Messa, giovedì 11 giugno, alle ore 18.00,  in Cattedrale, alla presenza di una rappresentanza della Comunità ecclesiale della Città, 6 partecipanti per ciascuna parrocchia o Unità Pastorale, per un totale di 200 persone.

 

La S. Messa sarà trasmessa in diretta streaming sul canale Youtube dell’Arcidiocesi di Agrigento.

 

Segui qui

 

 

 

 

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.