XXVI strage di Capaci: Agrigento in marcia

Al grido di “Agrigento è nostra non di cosa nostra”, in memoria di Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e degli uomini della scorta, mercoledì 23 maggio, giorno anniversario della strage di Capaci, - mentre a Palermo attraccava la nave della legalità con oltre mille ragazze e ragazzi arrivati in Sicilia per le celebrazioni in occasione del XXVI anniversario...

Lotta alla mafia: card. Montenegro, “il grido di Giovanni Paolo II ha permesso di iniziare a parlare di mafia con più coraggio”

Il grido “Convertitevi!” che Giovanni Paolo II pronunciò al termine della messa nella Vale dei Templi “è stata una pietra gettata nello stagno, che ha avuto subito delle reazioni visto che anche i mafiosi hanno risposto con le bombe. Per cui hanno ascoltato quel grido”. Lo ha affermato questa mattina, 23 maggio,  il card. Francesco Montenegro, intervenendo in collegamento...

In memoria del magistrato Francesca Morvillo, nel XXVI dalla strage di Capaci

Il  23 maggio, nel XXVI anniversario della strage di Capaci, si è svolta al Palazzo di Giustizia di Agrigento, promossa dalla sottosezione dell’Associazione Nazionale Magistrati di Agrigento, la commemorazione del giudice Francesca Morvillo, moglie di Giovanni Falcone, che ha avuto assegnato come prima sede, il 10 marzo 1971, il tribunale di Agrigento. Pubblichiamo il ricordo del dott. Salvatore Cardinale (foto sotto), già presidente della...

Anche ad Agrigento arriva YOUPOL

La Polizia di Stato attiva una “app” contro bullismo e spaccio di droga. Sono stati il Questore Maurizio Auriemma insieme ai vice Questori Carlo Mossuto e Cesare Castelli a presentare nell’aula magna dell’Istituto Professionale “Nicolò Gallo” di Agrigento, la nuova “App” della Polizia di Stato “YOUPOL”. L'applicazione è stata concepita e sviluppata per dare un nuovo e potente strumento alla lotta...

Ai piedi del Concordia festeggiata l’Autonomia Siciliana

In un clima da “festa prima della fine della scuola”, ai piedi del tempio della Concordia, luogo in questi ultimi mesi abbastanza “gettonato”, si è tenuto il concerto della Orchestra Sinfonica siciliana per festeggiare il 72° anniversario della Autonomia Siciliana. Era il 15 maggio del 1946, due anni prima della nascita della Costituzione Italiana, quando, il Re d’Italia, Umberto II,...

Card. Montenegro, “lo sguardo che parte dal cuore è la prima forma di cura”

Abbiamo bisogno di “contemplare lo sguardo di Gesù per imparare a metterci vicino ai fratelli sofferenti… lo sguardo di Dio verso i suoi figli deve diventare il cuore della spiritualità di chi si mette a servizio dei malati”. Lo ha detto il card. Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas italiana e della Commissione episcopale per il servizio della...

Card: Montenegro: «Il problema non è migranti sì, migranti no»

“Il problema non è migranti sì, migranti no”. Non usa mezzi termini il card. Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas italiana e della Commissione episcopale per il servizio della carità e la salute, interpellato dall'agenzia stampa Sir a margine del XX convegno nazionale “Uno sguardo che cambia la realtà. La pastorale della salute tra visione e concretezza” promosso fino...

Global seed vault moderna arca di Noè

C’è un posto nel mondo, 1300 chilometri a nord del Circolo polare artico, proprio là dove la vita è messa a dura prova, in cui si trova una delle stanze più preziose per l’esistenza nostra e delle generazioni future. È il “Global seed vault”, deposito che custodisce i semi di oltre un milione di specie di piante e culture...

Gioco d’azzardo: i sindaci non hanno più alibi

Sale dove si gioca d’azzardo e distanze da luoghi sensibili. Un tema sempre di grande attualità, su cui è intervenuto il Ministero dell’Interno. Di recente, infatti, ha diffuso una circolare con indicazioni operative su distanze minime da luoghi sensibili di sale gioco, sale Bingo e licenze per attività di scommesse. La competenza in tema di autorizzazione spetta al Questore....

Gli illeciti ambientali e le possibili soluzioni

Non esiste oggi al mondo un luogo più favorevole della Sicilia per disquisire di ambiente e farlo ad ampio raggio, riallacciandosi alla lunga serie di pretesti che le cronache quotidiane un giorno sì e l’altro pure purtroppo riportano riferendo di continue emergenze, di ataviche carenze, di false promesse e di grandi inganni. Ma proprio in quanto terra pesantemente condizionata...

Ultimi articoli

XXVI strage di Capaci: Agrigento in marcia

Al grido di “Agrigento è nostra non di cosa nostra”, in memoria di Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e degli uomini della scorta,...

Lotta alla mafia: card. Montenegro, “il grido di Giovanni Paolo II ha permesso di...

Il grido “Convertitevi!” che Giovanni Paolo II pronunciò al termine della messa nella Vale dei Templi “è stata una pietra gettata nello stagno, che...

In memoria del magistrato Francesca Morvillo, nel XXVI dalla strage di Capaci

Il  23 maggio, nel XXVI anniversario della strage di Capaci, si è svolta al Palazzo di Giustizia di Agrigento, promossa dalla sottosezione dell’Associazione Nazionale Magistrati di...

Anche ad Agrigento arriva YOUPOL

La Polizia di Stato attiva una “app” contro bullismo e spaccio di droga. Sono stati il Questore Maurizio Auriemma insieme ai vice Questori Carlo Mossuto...