È morto Gaetano Puglisi, fratello maggiore di don Pino

0
226
Gaetano Puglisi - foto di Max Firreri

È morto la notte scorsa Gaetano Puglisi, il fratello del Beato Pino. Lo ha reso noto Maurizio Artale, presidente del centro di Accoglienza Padre Nostro sul sito dell’Associazione che promuove e diffonde il messaggio di Padre Pino Puglisi, parroco del quartiere di Brancaccio, ucciso dalla mafia nel 1993.

 

“Ieri notte alle ore 1:00 – scrive Artale –  è ritornato alla casa del Padre Gaetano Puglisi, il fratello più grande del Beato Giuseppe. Si è già riabbracciato con Pino, il fratello che tanto in vita ha pianto da quando la mafia lo uccise la sera del 15 settembre del 1993.

Ora avrà più tempo per giocare e mangiare con Nicolino, un altro fratello morto all’età di 15 anni per una malformazione al cuore: “nessuna suora gli potrà tagliare la corda con cui lui gli portava il mangiare in ospedale di nascosto” – come Gaetano stesso raccontò agli operatori e ai volontari del Centro di Accoglienza Padre Nostro.

Suo padre e sua madre sono in festa nel riabbracciare il figlio che li ha aiutati, quindi non piangiamolo più di tanto perchè egli continuerà a sorriderci da lassù con tutti loro. Nel libro scritto da Fulvio Scaglione e i fratelli di don Pino, Geateno e Francesco, quest’ultimo racconta il dolore straziante che Gaetano aveva ancora nel suo cuore per Pino, ma anche la tempra del capofamiglia e l’umorismo che lo accomunava al fratello Beato.

Ai suoi familiari e a quanti lo hanno conosciuto va il nostro abbraccio fraterno”. Le esequie saranno celebrate sabato 2 febbraio alle ore 10:30 nella Chiesa Madre di  Castelvetrano dove viveva.

 

IL VIDEO – Proponiamo il  video “U Parrineddu” di Max Firreri, direttore responsabile del settimanale della diocesi di Mazara del Vallo, nel quale raccoglie le testimonianze del fratello di don Pino Gaetano, dalla cognata Giacoma, dei nipoti Giuseppina e Carmelo e dal Vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero.

 

 

 

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here