Giovaninfesta: Grazie Ravanusa, arrivederci a Santo Stefano Quisquina

0
404

Una calda giornata di maggio aggiunta alla calda accoglienza dei ravanusani ha accolto i quasi duemila giovani provenienti da diversi paesi dell’Arcidiocesi nel loro raduno annuale quest’anno svoltosi a Ravanusa. I diversi gruppi sono stati ricevuti al Campo sportivo da dove i volontari li hanno scortati in piazza Primo Maggio luogo in cui si è dato avvio al Giovaninfesta con la preghiera iniziale presieduta dall’arcivescovo Francesco.

Dopo la preghiera i ragazzi hanno preso parte ai laboratori che si sono tenuti in sei Chiese della città di Ravanusa: la parrocchia BMV di Fatima il laboratorio sulla vocazione matrimoniale; la chiesa Maria SS.ma Assunta il laboratorio sulla vita consacrata; la parrocchia Sacra Famiglia il laboratorio sulla legalità; a Santa Croce il laboratorio sul lavoro; a San Michele il laboratorio su Sofferenza e morte ed in Chiesa Madre il laboratorio sull’Immigrazione. I ragazzi dopo un momento iniziale in cui è stato presentato il laboratorio si sono confrontati per poi porre le domande sorte agli animatori dei laboratori, un momento di confronto e di dialogo in cui ognuno ha potuto esprimere il proprio punto di vista su tematiche su cui, molto spesso, non si chiede il parere dei giovani. Dopo il pranzo ed un momento di animazione con l’esibizione di alcuni gruppi parrocchiali i ragazzi hanno potuto visitare il Museo archeologico e il Monte Saraceno. Nel primo pomeriggio la Celebrazione Eucaristica in Corso della Repubblica. L’arcivescovo che ha trascorso con i ragazzi tutta la giornata ha voluto nella sua omelia rivolgersi direttamente ai protagonisti della giornata: i tanti giovani della nostra diocesi che hanno preso parte al Giovaninfesta.

La serata è proseguita con l’esibizione del comico Roberto Lipari e la musica dei Circobanda in collaborazione con Giovanni Sciabbarrasi. A conclusione la consegna della croce simbolo del Giovaninfesta alla comunità di Santo Stefano Quisquina dove si terrà l’edizione del 2018.

 

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.