S. Giovanni Gemini: L’Ac diocesana ha ricordato il 102° di don Michele Martorana

0
153

I gruppi parrocchiali dell’Azione Cattolica dell’arcidiocesi di Agrigento, provenienti da Lampedusa, Licata, Naro, Porto Empedocle, Agrigento, Canicattì, Racalmuto, Aragona, Bivona, Casteltermini e Cammarata, si sono riuniti, domenica 21 aprile 2024, attorno all’Arcivescovo, Alessandro, nella chiesa madre di San Giovanni Gemini per celebrare, il 102° Anniversario della nascita al cielo di Don Michele Martorana, figura di spicco per la comunità locale e per la diocesi. Il momento di condivisione e di festa, nella domenica del “buon  pastore”, è stato voluto della presidente di San Giovanni Gemini, Irene Catarella e da tutta l’AC sangiovannese che hanno organizzato il raduno, coordinati dal parroco, don Gianluca Arcuri.

La Celebrazione Eucaristica è stata animata dai bambini e dai ragazzi dell’Oratorio “Don Michele Martorana” alla presenza dei gruppi di AC, della famiglia di Don Michele, dell’Assistente diocesano di AC Don Carmelo La Magra. Il raduno è stato inoltre il primo impegno pubblico per il neoeletto Presidente diocesano di AC Giovanni Gueli che ha portato i suoi saluti insieme al Sindaco di San Giovanni Gemini Dino Zimbardo intervenuto con l’Amministrazione, il Capitano dei Carabinieri e la Comandante dei Vigili urbani. “La mia bisnonna paterna Deodata Chimento e sua figlia la zia Margherita Catarella – ha detto Irene Catarella –  sono state presidenti e capisaldi dell’Azione Cattolica di Cammarata e sono felice di continuare la loro eredità con il servizio da Presidente dell’Azione Cattolica di San Giovanni Gemini, primo gruppo parrocchiale di AC fondato nella diocesi agrigentina dal nostro Servo di Dio Don Michele Martorana, apostolo dei giovani che ha tanto amato da donare loro il proprio cuore. La nostra vera forza è ed è stata – prosegue – la gioia di accogliere tutti per pregare insieme, commemorare Don Michele e riunire la grande famiglia di AC come tessitori di speranza insieme a Don Michele e al nostro Arcivescovo”.

Il pronipote di Don Michele Nino Lo Bue ne ha presentato la figura a tutti gli intervenuti nel

La teca con il cuore di don Michele Martorana

salone della chiesa madre. Il tutto si è concluso con un momento conviviale all’insegna dell’amicizia e della fede condivisa. L’AC sangiovannese e la Comunità ecclesiale hanno donato all’Arcivescovo, a Don Carmelo, al Presidente Gueli e al Sindaco Zimbardo delle targhe ricordo e delle pergamene con una poesia dedicata a Don Michele scritta dalla giovane “eccezionalmente abile” Roberta Lupo, punta di diamante dell’AC sangiovannese insieme alla più piccola Elena Narcisi, che hanno ricevuto il distintivo di AC dal Presidente Gueli.

  • Correlati: Note biografiche di don Michele (qui)

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.