Locanda di Maria, aumentano le persone che richiedono un pasto caldo

0
379

È aumentato il numero di persone che si rivolgono alla Locanda di Maria, la mensa serale della Caritas diocesana di Agrigento, gestita dagli operatori della Fondazione Mondoaltro e dei tanti volontari che, anche in questo momento critico, non fanno mancare il loro contributo. «Siamo passati dal 10/13 ospiti giornalieri prima dell’emergenza Covid-19 – ci spiega la presidente della Fondazione Mondoaltro, Loredana Federico – ai 60/65 soggetti. Tutto questo nell’arco di una sola settimana».

«Cominciano a terminare i soldi necessari per la spesa perché molte persone che si rivolgono a noi sono lavoratori precari o ambulanti che non possono più svolgere la loro attività lavorativa. Stiamo cercando – ci dice Mariella Militello, referente del centro di Ascolto diocesano della Caritas – di comprendere quali sono le necessità, incontrando le persone solo su appuntamento, per poi valutare come procedere attraverso il lavoro di rete con il Centro Operativo comunale».

La Locanda di Maria, insieme alla Mensa della solidarietà della suore della comunità di Porte Aperte, sono le uniche mense attive nel territorio cittadino per i bisognosi.

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.