Pasqua in Albania per seminaristi e laici agrigentini

0
1151
Foto di gruppo al termine della celebrazione

Anche quest’anno l’esperienza della Pasqua in Albania si ripete per i seminaristi agrigentini. A fare l’esperienza della settimana santa missionaria sono Giuseppe Vecchio, Angelo Porrello, Salvatore Russo, Salvo Principato, Marco Caruso, Marco Scirica, Gioacchino La Rocca, Calogero Sallí, Calogero Putrone e Gioacchino Vassallo. Insieme ai seminaristi hanno condiviso questa esperienza il diacono Alessandro Bruno, che già da settembre sta frequentando il suo sesto anno in seminario a Scutari in Albania, don Riccardo Scorsone e Vicky Lipari. L’esperienza ha avuto inizio giorno 16 aprile, con l’arrivo a Lushnje, dove mercoledì mattina il vescovo dell’Amministrazione Apostolica del sud Albania Mons. Giovanni Peragine, ha presieduto la santa Messa Crismale. Durante l’omelia, il vescovo ha ricordato come sia importante, per una chiesa giovane come quella albanese, avere un cuore libero e missionario, capace di affidarsi al soffio dello Spirito, e avere compagni di viaggio per la crescita spirituale ed umana. Alla santa messa hanno partecipato tutti i sacerdoti che prestano il proprio servizio pastorale nei villaggi e nei centri del sud Albania, accompagnati dalle proprie famiglie religiose e da alcuni fedeli. Alla fine della celebrazione eucaristica, mons. Peragine ha ringraziato e incoraggiato i seminaristi nel loro cammino augurando di continuare ad avere una mentalità missionaria e un cuore aperto verso i fratelli più soli ed emarginati.

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.