Scuola per i ministeri: Conferimento dell’Accolitato e del Lettorato a 16 laici

0
1297
Foto di gruppo

Al termine del quadriennio di formazione e del periodo di discernimento, l’arcivescovo di Agrigento, card. Francesco Montenegro, unitamente allearcivescovo coadiutore, mons. Alessandro Damiano, hanno annunciato, nei giorni scorsi,  il conferimento dell’accolitato e del lettorato a 16 alunni della “Scuola teologica per i ministeri”. 

I ministeri saranno conferiti nel corso di tre diverse celebrazioni. La prima si terrà sabato 31 ottobre nella Basilica Maria Santissima del soccorso di Sciacca. Seguirà sabato 7 novembre nella Concattedrale Santa Croce di Agrigento. Mentre l’ultima si terrà sabato 14 novembre nella Chiesa Santa Maria La Nuova a Licata. 

L’annuncio con le date e i nomi di quanti riceveranno i ministeri è stata data da don Giuseppe Marciante che ha guidato la Scuola dal 2013, anno della riapertura, al 2019, e dal nuovo direttore don Leopoldo Argento. 

La Scuola Teologica per i ministeri si prefigge come scopo quello di qualificare i partecipanti allo svolgimento dell’esercizio dei Ministeri, secondo le indicazioni del Magistero della Chiesa. Il corso di studi, che prevede un anno introduttivo e tre anni ciclici, ha lo scopo di preparare operatori pastorali che, attraverso i ministeri istituiti, siano in grado di offrire una valido e competente servizio alle comunità ecclesiali dell’Arcidiocesi di Agrigento. Laici che, nel nostro territorio, sappiano dedicarsi con gioia ed umiltà ai poveri, alla catechesi, al servizio liturgico. 

Ricevereranno il ministero dell’accolitato Salvatore Ferrante, Calogero Marino, Alfonso Modica, Giuseppe Staglianò, Antonio Calamita, Giuseppe Calandrino, Domenico Di Marco, Massimiliano Frangiamone, Rodolfo Pancucci, Roberto Vanadia, Giuseppe Corbo, Domenico Lo Bracco e Calogero Miceli.

Il ministero del lettorato sarà,  invece, conferito a Marco Mantisi e Carmelo Caccetta.

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.