Camera di commercio: Una nuova cultura d’impresa, Giornata dell’economia 2024

0
364

La Camera di commercio di Agrigento ha organizzato la Giornata dell’economia 2024 sul tema Una nuova cultura d’impresa. L’incontro si è tenuto ggi martedì 12 marzo, con inizio alle ore 10 presso l’Aula Magna del Polo Universitario di Agrigento a Villa Genuardi.
Il programma ha previsto i saluti di Gianfranco Tuzzolino Presidente del Polo Universitario di Agrigento, di Giuseppe Termine Commissario straordinario CCIAA di Agrigento, di Fabio Magnanio Vice Prefetto di Agrigento di Francesco Miccichè Sindaco di Agrigento.
Dopo l’introduzione di Gianfranco Latino Segretario Generale CCIAA di Agrigento ci sono state le comunicazioni di Giacomo Minio Presidente della Fondazione Agrigento Capitale della Cultura 2025 e di Sergio Attard Direttore della sede di Agrigento della Banca d’Italia.
A seguire gli interventi programmati di Massimiliano Giansanti Presidente di Confagricoltura e Dario Costantini Presidente di CNA.
Il dibattito è stato moderato dal responsabile delle comunicazioni della CCIAA di Agrigento Salvatore Pezzino.
Le conclusioni sono affidate a Edy Tamajo Assessore Regionale A.A.P.P. Sicilia
“Quest’anno – ha dichiarato il Commissario straordinario della CCIAA Giuseppe Termine – abbiamo scelto di confrontarci con il tema di una nuova cultura d’impresa nella consapevolezza che per affrontare le sfide di oggi occorre un nuovo approccio che sappia guardare più verso l’idea di progresso rispetto a quella di sviluppo. Abbiamo avuto il privilegio di farlo con alcuni prestigiosi vertici nazionali di associazioni di categoria che rappresentano i settori portanti dell’economia locale. Lo abbiamo fatto partendo dai dati che ci consegnano gli indicatori economici e con la consapevolezza che il concetto di sviluppo e quello di progresso sono spesso associati tra loro, ma in realtà rappresentano due realtà abbastanza diverse. Mentre lo sviluppo può essere inteso come una crescita economica di una società, il progresso riguarda un miglioramento costante e sostenibile negli aspetti sociali, ambientali e culturali. In questa giornata, ci siamo anche sferzati di esplorare il rapporto tra sviluppo e progresso, evidenziando le sfide che si presentano nel perseguire entrambi gli obiettivi per metterli a servizio di una nuova cultura d’impresa.”

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.