Campagna #DIAMOCIUNAMANO: raccolti 83mila euro per attrezzature sanitarie agli Ospedali di Agrigento e Sciacca

0
1495

La battaglia contro il COVID19 non è ancora vinta e non è questo il momento di abbassare la guardia. Mentre resta alta l’attenzione sui dati nazionali relativi ai contagi e si richiama la popolazione a comportamenti responsabili, è questo il momento di fare il punto sull’esito della campagna #DIAMOCIUNAMANO lanciata da Caritas Diocesana Agrigento per l’acquisto di attrezzature sanitarie da destinare agli Ospedali di Agrigento e Sciacca, presidî territoriali COVID. La Scelta di fondo è stata quella di acquistare, con i contributi raccolti, esclusivamente attrezzature e non presidi monouso. In tal modo si è voluto garantire ai Reparti di terapia intensiva dei due nosocomi attrezzature utili per il futuro, al fine di agevolare il prezioso e difficile lavoro del personale sanitario in prima linea e, ovviamente, migliorare le condizioni di degenza per i ricoverati.  La Campagna, a cui hanno generosamente aderito 175 donatori, fra parrocchie, aziende e privati del territorio agrigentino, ha raccolto 53.310,00 €, a cui Caritas Diocesana Agrigento ha aggiunto altri 30.000,00 €, per un totale di 83.310,00 €. 

“Questa somma, ha consentito – dice il direttore di Caritas Diocesana, Valerio Landri –  l’acquisto di attrezzature richieste espressamente dai Reparti di terapia intensiva dei due Ospedali: n.6 Monitor Multi-parametrici (€ 27.000), n. 3 Video-laringoscopi (€ 40.629), n.2 Optiflow (€ 9.168), n.1 Elettrocardiografo (€ 2.700), n.1 Barella per unità di emergenza (€ 3.580). La nostra gente – conclude –  ha dato prova di grande generosità. Ringraziamo tutti i donatori per essersi fidati di noi e del nostro giudizio nell’investimento delle somme raccolte. Il loro contributo è un segno di vicinanza e sostegno per quanti – personale medico e parametrico dei reparti di terapia intensiva degli Ospedali di Agrigento e Sciacca – svolgono un servizio prezioso per la collettività”.

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.