Crisi idrica: sabato 1 giugno il corteo di protesta popolare

0
289

Il Cartello Sociale di Agrigento insieme a numerosi comitati spontanei, espressione di diversi settori della società civile, promuovono una manifestazione popolare per richiamare l’attenzione delle istituzioni e degli enti competenti affinchè si prenda atto della situazione drammatica in cui versa la popolazione e il comparto dell’agricoltura, a seguito della siccità che colpisce la provincia come tutta la Sicilia.

Una crisi annunciata che già produce i suoi effetti negativi e che fa intravedere i presupposti per una stagione estiva condizionata da turni di distribuzione che sembravano solo un ricordo del passato, con conseguenze pesantissime per le famiglie, per le campagne e per le attività produttive.
Per l’emergenza idrica, che riguarda tutta la provincia di Agrigento, servono misure straordinarie, delle quali non c’è traccia, e interventi mirati. Serve l’attivazione di misure di sostegno per la gestione idrica e l’accelerazione delle procedure per l’ottenimento di autorizzazioni e finanziamenti per interventi di efficientamento idrico e irrigazione..
In questa direzione la mobilitazione popolare vuole stimolare le istituzioni locali, a partire dal Comune di Agrigento che riveste un peso non indifferente nella gestione del servizio idrico integrato della provincia, affinché si possano intraprendere quelle iniziative che possono fronteggiare l’attuale crisi e mettere in campo una progettualità che prenda atto dei cambiamenti climatici, cercando di prevenirne gli effetti.

Il Cartello Sociale, inoltre, ha chiesto al sindaco, Francesco Miccichè, alla fine del percorso, che sosterà brevemente davanti il palazzo di città di ricevere una piccola delegazione “per illustrare – si legge in una nota del Cartello – le motivazioni dell’ iniziativa e di rivolgere alcune sollecitazioni alle quali potrà rispondere successivamente, dopo avere consultato chi a diversi livelli è interessato a garantire un servizio idrico adeguato per soddisfare le esigenze delle famiglie e del mondo delle attività produttive, con particolare attenzione al comparto agricolo”.

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.