Risanata la vergognosa vicenda del “Gonfalone abusivo” della città di Agrigento

0
503

Finalmente questa mattina, 27 ottobre 2023, in occasione della riconsegna del sacrario militare del  Cimitero Bonamorone, il Comune di Agrigento ha esposto il gonfalone nella forgia autorizzata e non più quello “abusivo”.

Come direttore del settimanale “L’Amico del Popolo” sono contento di avere contribuito a porre fine alla vergognosa vicenda e a ripristinare la legalità in merito all’emblema civico secondo quanto stabilisce il comma 1 dell’art. 14 dello Statuto comunale. L’esposizione del nuovo gonfalone, infatti, è l’epilogo di un serrato e documentato pressing che “L’Amico del Popolo” ha portato avanti a partire dall’articolo di Edmondo Infantino, pubblicato il 18 luglio del 2010 nel quale si denunciava “Lo strano stemma della città”. (vedi qui la vicenda).

Dispiace il fatto che il Comune di Agrigento, solo oggi, per 4 anni e un giorno (troppo tempo!),  abbia, consapevolmente, esposto, malgrado le nostre pubbliche denunce,  anche dopo avere espletato tutto l’iter autorizzato per il nuovo emblema, conclusosi con la consegna da parte del Presidente della Repubblica (cfr. D.P.R. del 25 novembre del 2019) un “gonfalone abusivo.

Carmelo Petrone

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.