Presentato il testo di Fucà “L’Arma degli agrigentini”, il Col. Stingo: “domenica nella Valle un regalo unico per la città”

0
410

È stato presentato il 30 agosto 2023, nell’atrio della Caserma “Biagio Pistone” sede del Comando provinciale dei Carabinieri di Agrigento il testo di Salvatore Fucà “L’Arma degli agrigentini I carabinieri nella storia del territorio”. Il libro ricostruisce la storia indissolubile  dell’Arma nel territorio della città e la provincia di Agrigento dalla sua fondazione ad oggi.

Il testo presenta fatti e personaggi, la storia dei tanti caduti, dei decorati con le circostanze che hanno portato alla concessione del riconoscimento, ma anche singoli fatti di cronaca del territorio agrigentino, come il rapimento del barone Agnello, il terremoto del Belice la Frana del ’66, alcune operazioni antimafia, il contributo dei Carabinieri alla guerra, ma anche la cronotassi dei comandanti dal 1861 ad oggi.

Alla Presentazione, moderata da Salvatore Pezzino, sono in pervenuti per un saluto Carmelo Fenech, presidente Unuci e Giovanni Civiltà, presidente del consiglio comunale di Agrigento, a cui hanno fatto seguito i contributi di Gaetano Allotta, Vittorio Stingo e dell’autore del testo.

Al termine della presentazione il Colonnello Stingo, che a breve lascerà Agrigento perché trasferito a nuovo incarico ha ringraziato i presenti ed ha confidato che ad Agrigento – anche se fisicamente sarà altrove – rimarranno un pezzo del suo cuore e della sua mente. “Torneró!”. Ha, infine,  annunciato che, sabato presso il Comando sarà inaugurata, dopo quella sulla storia dell’acqua (vedi qui), una mostra dedicata  ai reperti di questa terra trafugati negli anni e recuperati dai Carabinieri. Infine, lasciando tutti col fiato sospeso, ha detto, senza svelarne il contenuto, che i Carabinieri unitamente all’Amministrazione comunale, domenica 3 settembre,  alle ore 11:00, nella Valle dei templi, faranno un bellissimo regalo unico alla città”.

 

 

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.