“Sulle orme di Pietro in terra agrigentina” (100-30-10)

0
1752

Si è tenuta il 20 marzo, nella sala Giovanni Paolo II del palazzo arcivescovile, la conferenza stampa durante la quale, l’arcivescovo Alessandro Damiano, ha presentato gli eventi dell’iniziativa “Sulle orme di Pietro in terra agrigentina”, in programma da aprile a luglio per commemorare tre anniversari che ricordano il passaggio dei successori di Pietro ad Agrigento.
Un anno significatico il 2023 con tre date che hanno segnato in maniera indelebile la storia della Chiesa agrigentina ed universale per i messaggi che il successore di Pietro ha offerto; in particolare il “Grido del Cuore” nella Valle di San Giovanni Paolo II e le “lacrime sull’isola” di Lampedusa del primo viaggio apostolico di Papa Francesco nella maggiore delle Pelagie.

1) 1923-2023: 100 anni dalla visita di mons. Angelo G. Roncalli ad Agrigento e 60 anni dalla pubblicazione dell’enciclica Pacem in terris

Il primo in calendario ricorderà i 100 anni dalla visita di mons. Angelo G. Roncalli ad Agrigento (11 maggio 1923). Nell’80° compleanno di Giovanni XXIII mons. Peruzzo e i superiori del seminario fecero collocare, l’11 aprile del 1961, in memoria di quel passaggio, una lapide (vedi foto) nella cappella del Seminario in segno di “fedeltà alla sacra persona del Vicario di Cristo” , , fece sosta nella cappella del Seminario, da Presidente del Consiglio centrale dell’Opera della propagazione della fede parlando “ad ecclesiastici e laici sull’apostolato missionario diocesano”. Questo primo anniversario cade, inoltre, a 60 anni dalla pubblicazione dell’enciclica Pacem in terris. A tale scopo martedì 11 aprile, alle 18 nell’aula magna del polo universitario di Agrigento, si svolgerà una conversazione con Marco Roncalli, moderata da Salvatore Pezzino, su “Pacem in terris: il percorso di Angelo G. Roncalli / Giovanni XXIII sull’idea di guerra e pace sino all’Enciclica testamento. Il viaggio in Sicilia del 1923”.

2) 1993-2023: 30 anni dalla visita di San Giovanni Paolo II ad Agrigento

La seconda iniziativa ricorderà i 30 anni dalla visita di Papa Giovanni Paolo II ad Agrigento e prevede 3 momenti.

Il primo domenica 7 maggio con la messa in cattedrale trasmessa in diretta dalla Rai;

 – Lunedì 8 maggio, alle ore 18, al Teatro Pirandello di Agrigento la conversazione sul tema: “A trent’anni dalla visita di Papa Giovanni Paolo II: come è mutata la mafia? Quale sentiero ha percorso la Chiesa?”. L’Arcivescovo ha, inoltre comunicato che al momento commemorativo interverranno Mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale e presidente della Conferenza Episcopale Siciliana; il dott. Giuseppe Pignatone, Presidente del Tribunale dello Stato della Città del Vaticano, la dott.ssa Caterina Chinnici, magistrato e deputato al Parlamento europeo. Modererà il momento il giornalista Fabio Marchese Ragona, vaticanista di Mediaset.

L’ultimo appuntamento legato alla visita di Wojtya ad Agrigento è previsto per martedì 9 maggio e celebrerà il secondo anniversario della beatificazione del giudice Rosario Angelo Livatino, con “Studenti in cammino per la legalità nella Valle dei Templi”, che vedrà dalle 8.30 alle 10.30 il raduno, accoglienza e testimonianze a Piano San Gregorio, seguite dal cammino fino al Tempio della Concordia  (scarica la locandina dell’evento), mentre alle 16.30 il “Pellegrinaggio penitenziale” che partirà da piazza Vittorio Emanuele per arrivare fino alla cattedra San Gerlando dove sarà celebrata la messa, presieduta dal vescovo Alessandro Damiano.

3) 2013-2023 10 anni dal primo Viaggio Apostolico di Papa Francesco a Lampedusa
Il terzo anniversario celebra i 10 anni dal primo viaggio apostolico di Papa Francesco a Lampedusa e, sotto il titolo «CHI DI NOI HA PIANTO?» IL MARE LUOGO DI VITA
A 10 anni dalla visita di papa Francesco a Lampedusa (
7-9 luglio 2023)

Programma

Venerdì 7 luglio

Ore 21.00 Chiesa parrocchiale S. Gerlando

  • «Musiche e parole dal mare»: Concerto di Viola del Maestro Ulrich von Wrochen, già prima viola della Scala di Milano
  • «Chi di noi ha pianto?»: a cura di Michele La Ginestra, attore

Sabato 8 luglio

Ore 9.30 Percorso commemorativo dal sagrato della Chiesa parrocchiale S. Gerlando alla Porta d’Europa

Davanti al Sagrato

  • Saluti istituzionali: Filippo Mannino, sindaco di Lampedusa e Alessandro Damiano, Arcivescovo di Agrigento

Davanti al porto

  • «Il mare è vita»: riflessione di don Bruno Bignami, direttore dell’Ufficio nazionale CEI dell’Apostolato del Mare

Davanti alla Porta d’Europa

  • Riflessione del Francesco Montenegro, Arcivescovo emerito di Agrigento

Ore 21.00 Tavola rotonda pubblica con testimonianze sul sagrato della Chiesa parrocchiale S. Gerlando

Il giornalista di Avvenire Nello Scavo dialoga con:

  • Gian Carlo Perego, Arcivescovo di Ferrara e presidente della Fondazione Migrantes
  • don Stefano Nastasi, già Parroco di Lampedusa
  • Enzo Riso, pescatore
  • Fardusa Osman Ahmed, rifugiata dalla Somalia – Centro Astalli Roma
  • Moussa Modibo Camara, rifugiato dal Mali – Centro Astalli Roma

Domenica 9 luglio

Ore 11.00 Santa Messa in diretta su RAI1 dalla Chiesa parrocchiale S. Gerlando presieduta dal card. Francesco Montenegro, arcivescovo emerito di Agrigento

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.