Teatro: in scena l’Antigone e riconoscimento a Lo Monaco

0
707
Il momento della consegna del riconoscimento (Ph CP)

Domenica 1° dicembre, il sindaco di Agrigento,  Lillo Firetto, ha consegnato all’attore e direttore artistico del Teatro Pirandello, Sebastiano Lo Monaco  un riconoscimento per la sua, quarantennale,  attività professionale e per l’impegno nella promozione del teatro. Si tratta della riproduzione artistica del Tempio dei Dioscuri.  La consegna è avvenuta al Teatro Pirandello dopo lo spettacolo, pomeridiano, de l’Antigone di Sofocle.  Il direttore artistico, Sebastiano Lo Monaco  nello spettacolo ha interpretato la figura di Creonte ed è stato  affiancato dall’attrice Barbara Moselli (Antigone), per la regia di Laura Sicignano.  Un’opera che dimostra come i classici siano vicende attuali che ci scuotono, sempre. Antigone,  pur essendo stata scritta oltre venti secoli fa e rappresentata per la prima volta ad Atene nel 442 a.C. – lascia ancora aperto il dibattito etico dell’uomo che deve scegliere se seguire la legge morale  o quella positiva, rappresentato, nella tragedia di Sofocle, nel contrasto tra Antigone e Creonte che si scontrano quando i dettami della legge, l’ordine giuridico,   entrano in conflitto con con l’ordine morale,  la coscienza del singolo. Lo spettacolo ha riscosso l’apprezzamento del numeroso pubblico del Pirandello, soprattutto quello femminile, che ha applaudito intensamente gli attori. Un successo che, a nostro parere,  dovrebbe orientare le scelte future, possibilmente,  in collaborazione con l’Ente Parco,  per inserire nella prossima stagione teatrale più opere dei classici greci e latini da mettere in scena, oltre che al Pirandello, anche  tra i templi della Valle.  Al termine della rappresentazione, visibilmente commosso, Lo Monaco ha ringraziato,  il sindaco e  il pubblico per la fiducia accordata congedandosi  dicendo: “”Se Siracusa mi ha generato, Agrigento mi ha scelto.”

Fotogallery della rappresentazione  (di C.P.)

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here