Senza prendere in giro – XVI Domenica del Tempo Ordinario

Siamo dentro la “sezione dei pani”, nella prima parte del Vangelo di Marco, quella contrassegnata dalla domanda sottesa a tutto il racconto: “Chi è Gesù di Nazaret?”. Questa prima parte si conclude con la professione di fede di Pietro: “Tu sei il Cristo!” (Mc 8,29). Leggiamo Mc 6,30-34. Lasciamo da parte la digressione che il Vangelo fa sulla “sorte”...

Dal Vangelo secondo i due – XV Domenica del Tempo Ordinario

Gli esegeti che studiano e meditano sul vangelo di Marco, sono concordi nell’indicare come, dal punto di vista della strutturazione letteraria, con Mc 6,7-13 si apre la cosiddetta “sezione dei pani”. Essa culminerà con la confessione di fede di Pietro: “Tu sei il Cristo” (Mc 8, 30). I versetti che leggiamo in questa 15ª Domenica ci parlano dei “Dodici”. Marco...

Casa nostra – XIV Domenica del Tempo Ordinario

Senza soluzione di continuità, rispetto al vangelo dell’emorroissa e della figlia di Giàiro al cap.5, la liturgia della parola prosegue fedelmente e senza salti a proporci il vangelo di Marco al cap.6,1-6: Gesù che viene a Nazaret, tra la sua gente. Durante l’intensa attività apostolica con l’insegnamento in parabole e miracoli lungo le rive del mare di Galilea, diversificate...

Gesto proibito di tenera fede – XIII Domenica del Tempo Ordinario

Un inno alla vita è il Vangelo di Marco 5,21-43: racconto lunghissimo, superato solo dalla Passione. La pericope riporta due drammatiche narrazioni, non in successione, ma l’una incastonata sull’altra. Circondato dalla folla, cammina lungo il mare Gesù, quando Giàiro, uno dei capi della sinagoga, in ginocchio, con insistenza, lo supplica: «La mia figlioletta sta morendo: vieni a imporle le...

Con gesti, parole e scritti coniugali – Natività di san Giovanni Battista

È in ovvio riferimento al Natale del Signore, fissato al 25 dicembre, che furono disposte le feste dell’annunciazione del Signore a Maria, nove mesi prima, e in conseguenza, sei mesi prima della nascita del Signore si era posta anche la memoria della nascita del suo precursore e profeta e battezzatore Giovanni. Nel 2018 la celebrazione di questa solennità sostituisce la...

Odio, scontro, calunnie, insulti: le tribù dei ‘nuovi barbari’ hanno schiavizzato i mass-media

Caro diario, ricordo, come se fosse ieri, l’unica volta in cui bocciai un allievo. Accadde tantissimi anni fa, insegnavo (come adesso), da giornalista, Teoria e metodo dei mass-media, ed anche, da critico (come adesso), Filosofia dell’Immagine ed Arte contemporanea. In quest’ultima disciplina ne fu “vittima” (da incauto ed arrogante “kamikaze”) un ragazzotto, con un certo talento nel restauro di quadri...

Bello il matrimonio ‘reale’, ma realmente memorabile anche il sermone del Rev. Michael Curry

Caro diario, sull’ormai arcinoto “royal wedding” fra Harry e Meghan i media ci hanno raccontato pressocché ogni dettaglio, anche la misura delle scarpe della sposa e il rasoio con cui lui s’è aggiustato la barba; e tutti hanno concordato sull’irritualità extra-protocollare, ad omaggiare la famiglia di lei, d’una cerimonia tanto sontuosa quanto multietnica, con tanto di coro “gospel” (fantastico) e...

Un megaquiz da Guinness: asceti ed eremiti già c’erano, ma chi è stato il ‘papà’ dei monaci?

Caro diario, alzi la mano chi, nel tormentato e assordante logorio della contemporaneità, non abbia desiderato, almeno una volta, di andare a fare l’eremita o, più spesso, almeno di rifugiarsi in un convento, al fine di cambiare radicalmente modo d’esistere, per un’alternativa comunitaria da assumere come autentico farmaco salvavita. Tutti, quindi, sappiamo chi siano i monaci, e magari ne conosciamo e...

Don Tonino Bello: un nuovo Beato per la Chiesa, un esempio d’impegno civile per tutti

Caro diario, come ben sai, lo scorso 20 aprile il Papa è stato a Molfetta per una visita pastorale nei luoghi di “Don Tonino”, l’ormai prossimo beato pugliese, “Vescovo della gente”, sacerdote che amava scavare in quelle “periferie esistenziali” tanto care anche al nostro Francesco. Mons. Antonio Bello (“Don Tonino”, appunto, come a tutti si presentava e da tutti voleva...

Stalking in condominio

Vivo sola e, da qualche tempo, un mio vicino di casa ha cominciato a porre in essere una serie di comportamenti fastidiosi che mirano a spaventarmi e ad esasperarmi. Tutto è cominciato quando gli ho chiesto di liberare il pianerottolo da alcuni oggetti ingombranti e antiestetici (tra cui uno stendipanni). Da allora sono iniziate le azioni di disturbo. Come...

Ultimi articoli

Senza prendere in giro – XVI Domenica del Tempo Ordinario

Siamo dentro la “sezione dei pani”, nella prima parte del Vangelo di Marco, quella contrassegnata dalla domanda sottesa a tutto il racconto: “Chi è...

Dal Vangelo secondo i due – XV Domenica del Tempo Ordinario

Gli esegeti che studiano e meditano sul vangelo di Marco, sono concordi nell’indicare come, dal punto di vista della strutturazione letteraria, con Mc 6,7-13...

Casa nostra – XIV Domenica del Tempo Ordinario

Senza soluzione di continuità, rispetto al vangelo dell’emorroissa e della figlia di Giàiro al cap.5, la liturgia della parola prosegue fedelmente e senza salti...

Gesto proibito di tenera fede – XIII Domenica del Tempo Ordinario

Un inno alla vita è il Vangelo di Marco 5,21-43: racconto lunghissimo, superato solo dalla Passione. La pericope riporta due drammatiche narrazioni, non in...