Emergenza umanitaria Bosnia ed Erzegovina:raccolti oltre 5 mila euro

0
284

L’emergenza umanitaria continua e il sostegno da parte della Chiesa non cessa. Piccoli passi verso un sostegno che diventa segno tangibile di un’azione sempre orientata al prossimo. Caritas diocesana Agrigento si era unita all’ appello di Caritas Italiana indicendo una raccolta e cercando di dare una risposta concreta alle varie sollecitazioni giunte dal basso: diversi, in diocesi, i fedeli e le comunità che hanno mostrato una sensibilità al problema, ponendosi (e ponendoci) una domanda essenziale: ma noi cosa possiamo fare concretamente per non restare nell’indifferenza? Tra queste realtà, significativo l’impegno del Volontariato Vincenziano diocesano il quale – ancora una volta – ha collaborato fattivamente al raggiungimento di un obiettivo che oggi possiamo dire soddisfacente. Sono stati raccolti, infatti, nella sola nostra diocesi, 5028 euro che verranno immediatamente rigirati a Caritas Italiana a sostegno delle attività volte ad un’accoglienza dignitosa e sicura, e al rafforzamento dell’assistenza umanitaria a Lipa e in tutti gli altri campi profughi della Bosnia e Erzegovina. Le persone in transito lungo la Rotta Balcanica sono infatti spesso in fuga da scenari di guerra e persecuzione, ed hanno pieno diritto alla protezione internazionale lungo il proprio percorso migratorio.

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.