Ritorno a Scuola, ecco il piano: fasce orarie diverse, potenziamento dei mezzi e territorio diviso in aree

0
482
(foto agenzir)

La Prefetturaa di Agrigento rende noto che “il Tavolo di coordinamento provinciale scuola-trasporti istituito in Prefettura ha approvato il piano operativo in vista della ripresa delle attività didattiche in presenza nella misura del 75 per cento, (così come previsto dal D.P.C.M. 3 dicembre 2020), per garantire agli studenti della provincia di Agrigento il rientro a scuola in sicurezza.

Al tavolo di coordinamento, presieduto dal Prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa, hanno partecipato il Rappresentante del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, i Rappresentanti dell’Assessorato regionale alle Infrastrutture e Mobilità, dell’Assessorato regionale dell’Istruzione, del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, i Sindaci dei Comuni della provincia maggiormente interessati dal fenomeno della mobilità degli studenti, i Rappresentanti dell’Ufficio Scolastico Provinciale, i Rappresentanti delle aziende dei trasporti e di Trenitalia nonché la Rappresentante provinciale della Consulta degli Studenti della Sicilia.

Il piano prevede la suddivisione del territorio in aree: la mobilità scolastica provinciale è stata organizzata in maniera tale da raggruppare – ai fini di una più efficiente gestione delle linee di trasporto – gli istituti scolastici ubicati in ambiti territoriali contigui.

A seguito di numerosi ed articolati confronti tra tutti i soggetti coinvolti, è stata condivisa la proposta organizzativa che prevede due fasce orarie di ingresso (alle ore 8:00 ed alle ore 9:00) e di uscita (alle ore 13:00 ed alle ore 14:00), con la previsione di servizi di trasporto svolti sia mediante l’incremento delle corse (per un totale di n. 100 corse supplementari) sia mediante n. 22 bus aggiuntivi (nel rispetto del limite del 50% della capienza dei mezzi).

Le aziende di trasporto potenzieranno altresì i servizi di controlli mirati nei pressi dei punti di partenza e delle fermate ove è prevista una maggiore concentrazione di studenti.

La Prefettura di Agrigento avvierà un costante monitoraggio sull’applicazione delle suddette misure organizzative, unitamente a una sensibilizzazione dei servizi di vigilanza delle Forze dell’Ordine e delle Polizie Locali”.

 

donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.