Viaggio Papa in Congo, padre Gaspare (missionario): “lo aspettiamo come testimone di riconciliazione”

0
825

A poche ore dal dal 40° Viaggio apostolico di Papa Francesco nella Repubblica Democratica del Congo (31 gennaio 2023), per poi proseguire il Viaggio in Sud Sudan, dove non è stato nessun altro Papa,  abbiamo chiesto a padre Gaspare (missionario Comboniano a Kinshasa) di dirci come si preparano ad accogliere la visita di Papa Francesco.

Padre Gaspare è presbitero comboniano, originario di Licata e da molti anni si dedica ai fratelli del Congo. Fu padre Gaspare ad informare, nel 2016, Papa Francesco delle condizioni del popolo Congolese ed il Papa il 15 agosto del 2016 durante l’Angelus, lanciò un accorato appello di pace per la Repubblica Democratica del Congo denunciando il  il “silenzio vergognoso” dei massacri . (Ascolta qui le parole del Papa)

“Alla Regina della pace, che contempliamo oggi nella gloria celeste – disse – , vorrei affidare ancora una volta le ansie e i dolori delle popolazioni che in tante parti del mondo sono vittime innocenti di persistenti conflitti. Il mio pensiero va agli abitanti del Nord Kivu, nella Repubblica Democratica del Congo, recentemente colpiti da nuovi massacri che da tempo vengono perpetuati nel silenzio vergognoso, senza attirare neanche la nostra attenzione. Fanno parte purtroppo dei tanti innocenti che non hanno peso sulla opinione mondiale. Ottenga Maria per tutti sentimenti di compassione e di comprensione e desiderio di pace e concordia!”. (leggi qui il testo integrale)

 

Padre Gaspare, davanti il palco dove il Papa celebrerà’ la messa il 1 febbraio
donazioni

Sostieni L'Amico del popolo

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare L'Amico del Popolo a crescere con una micro donazione.